La grandiosa Pole ottenuta nelle qualifiche di F1 del Bahrain da Charles Leclerc ha confermato quanto di buono fatto vedere dalla Ferrari in questi giorni e durante i test delle scorse settimane. Un risultato che è frutto di un grandissimo lavoro effettuato in questi mesi in quel di Maranello, coi tecnici della Rossa che sono stati in grado di lavorare sodo e bene nonostante la pressione di dover riscattare i risultati deludenti degli ultimi anni.

A parlare per primo della Pole Position della sua squadra non poteva che essere Mattia Binotto: il Team Principal del Cavallino ha mostrato tutta la sua contentezza ai microfoni di Sky, tessendo le lodi del team e del giovane talento monegasco.

Binotto Ferrari F1
Binotto Ferrari F1


“Siamo molto contenti, non era una Pole scontata. La Red Bull è molto veloce e lo ha dimostrato anche oggi. Ma i nostri piloti e tutta la squadra si sono impegnati nei test e in questo intero weekend.
“Charles ha fatto un bellissimo giro, sapeva che avrebbe dovuto mettere tutto insieme. Ha dato tutto nell’ultimo tentativo.
“Quattro motori Ferrari nelle prime sette posizioni è un’ulteriore notizia positiva, significa che la power unit è cresciuta. L’intero pacchetto si comporta bene, e in tutto ciò ci metto tutto l’ambiente, piloti e squadra.
“Segnale di forza nei confronti di Max? Noi siamo primi e terzi, ma loro secondi e quarti. Sono fortissimi e lo dimostreranno domani in gara. Quest’oggi siamo contenti, ma domani si volta pagina, sarà una situazione diversa.
“Dobbiamo ricordarci di dov’eravamo fino a due anni fa. Sia qua che a Maranello per la squadra è un grande sollievo.
“Sainz ha fatto una qualifica bellissima, è stato in grado di migliorare i suoi punti deboli e di fare ciò che serviva per avvicinarsi a Charles. Era addirittura in pole position provvisoria, poi all’ultimo tentativo ha provato forse a fare qualcosina di troppo. Ha commesso qualche piccolo errore che non gli ha permesso di migliorare.
“Charles ha mostrato grande maturità, capacità e talento. Sappiamo di avere la miglior coppia di piloti. Ma le insidie in gara sono tante: la partenza, la prima curva, il consumo delle gomme…
“Abbiamo anche risparmiato un set di morbide utilizzando gomme usate in Q1 e all’inizio del Q2. Tutto ciò dimostra la capacità del team di crederci e saper fare bene le cose”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: