I tifosi prevalentemente italiani ci speravano, ma viste le ultime dinamiche create nelle scorse settimane, il sogno che Antonio Giovinazzi potesse rimanere all’Alfa Romeo sembrava ormai un utopia.

E così arriva l’ufficialità questa mattina con un comunicato sul sito della scuderia:

“Il pilota dell’Alfa Romeo Racing ORLEN, Antonio Giovinazzi, lascerà il team alla fine del campionato di Formula 1 2021, dopo tre stagioni con il team di Hinwil. Il pilota di Martina Franca, primo italiano a gareggiare in una stagione completa di F1 dal 2011, quando si schierò per la squadra sulla griglia di Melbourne nel 2019, ha preso parte finora a 59 gare con la squadra svizzera. i cui due per la Sauber nel 2017, quando ha fatto il suo debutto al posto dell’infortunato Pascal Wehrlein. Pilota popolare sia tra il personale del team che tra i fan, Antonio è stato un professionista incredibile durante tutta la sua esperienza con il team. Contribuendo alla sua crescita e dando il 100% sia in pista che fuori.

Ha ottenuto il miglior risultato del quinto posto nel Gran Premio del Brasile 2019 e ha creato alcuni momenti speciali, come guidare la gara sotto le luci di Singapore nella sua stagione di debutto e guidare la vettura in Q3 diverse volte in questa stagione. Alfa Romeo Racing ORLEN augura ad Antonio, un grande compagno di squadra e una persona fantastica, il meglio per i suoi impegni futuri mentre intraprende un nuovo capitolo della sua carriera.

Cosí Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN: “Dire addio a un pilota non è mai facile, soprattutto nel caso di Antonio, che fa parte della squadra da così tanto tempo. Mentre ci separiamo, conserveremo i ricordi dei bei tempi e impareremo lezioni da quelli cattivi. Sapendo che questi momenti ci hanno fatto crescere insieme come una squadra. Auguriamo ad Antonio il meglio per il suo futuro dopo la stagione 2021: prima di allora abbiamo ancora tre gare per ottenere dei buoni risultati insieme e finire l’anno alla grande”.

La risposta del pilota Italiano non si è fatta certo attendere.

In contemporanea arriva anche l’ufficialità dell’ingaggio del giovane Zhou che affiancherà, dunque, Valtteri Bottas nella line up del 2022:

“L’Alfa Romeo Racing ORLEN avrà una spinta di talento ed entusiasmo giovanile quando Guanyu Zhou si unirà al team come pilota da corsa per la stagione 2022. Il giovane cinese, vincitore di più gare nel campionato FIA F2, farà il suo debutto in F1 mentre si schiera sulla griglia per l’apertura della prossima stagione in Bahrain. Primo pilota di Formula 1 cinese, Zhou è un pioniere che scriverà una pagina fondamentale della storia del motorsport del suo paese.

Il suo percorso verso la Formula 1 è fatto di dedizione e impegno, senza un modello diretto per impostare il percorso, ma con ferma fiducia nelle proprie capacità e il sostegno incrollabile della sua famiglia. Avendo sperimentato il successo a tutti i livelli delle corse nella sua carriera, Zhou, 22 anni, è da tempo sul radar della maggior parte dei team di F1. È arrivato secondo nella F4 italiana nel 2015, prima di collezionare vittorie in Euro F3 e F2, la serie di alimentazione della Formula Uno. Il 2021, in particolare, è stato un anno di svolta per il pilota, che attualmente è al secondo posto in classifica in F2 ed è pronto a sfidare il titolo negli ultimi due appuntamenti della stagione in Arabia Saudita e Abu Dhabi.

Zhou entrerà a far parte di una squadra con eredità e tradizione, completando una formazione altamente competitiva al fianco di Valtteri Bottas: questa combinazione di gioventù ed esperienza sarà pronta a spingere l’Alfa Romeo Racing ORLEN in un momento in cui lo sport abbraccia un set completamente nuovo dei regolamenti e tutte le squadre iniziano da zero la loro ricerca della gloria. Con una formazione completa di piloti da corsa per il 2022, il team è ora pronto per intraprendere questa nuova era con fiducia. Benvenuto all’Alfa Romeo Racing ORLEN, Zhou!

Frédéric Vasseur, Team Principal Alfa Romeo Racing ORLEN: 

“È un piacere dare il benvenuto a Guanyu Zhou all’Alfa Romeo Racing ORLEN. È un pilota di grande talento, come hanno dimostrato i suoi risultati in F2, e non vediamo l’ora di aiutare il suo talento a crescere ancora di più in Formula Uno. Siamo orgogliosi della nostra formazione per il 2022 e siamo fiduciosi che Zhou formerà una partnership di grande successo con Valtteri. Non vediamo l’ora di accogliere anche tutti i nuovi tifosi cinesi che entreranno a far parte del team: Alfa Romeo Racing ORLEN è un marchio storico e che incarna lo spirito della Formula Uno e faremo del nostro meglio per rendere l’esperienza del nostro sport un grande uno in Cina”.

Guanyu Zhou, 2022 pilota Alfa Romeo Racing ORLEN: “Ho sognato fin da piccolo di salire più in alto possibile in uno sport che mi appassiona e ora il sogno si è avverato. È un privilegio per me iniziare la mia carriera agonistica in Formula 1 con una squadra iconica, una squadra che ha introdotto così tanti giovani talenti in Formula 1 in passato. Ora il sogno è realtà.

Mi sento ben preparato per l’immensa sfida della Formula 1, l’apice del mio sport, insieme a un comprovato talento di livello mondiale in Valtteri Bottas. Desidero ringraziare il team Alfa Romeo Racing ORLEN per questa opportunità. L’anno prossimo l’obiettivo sarà quello di imparare il più possibile e il più rapidamente possibile. Essere il primo pilota cinese in assoluto in Formula 1 è una svolta per la storia del motorsport cinese. So che molte speranze riposeranno su di me e, come sempre, prenderò questo come motivazione per migliorare e ottenere di più”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: