F1 NEWS QUALIFICHE GERMANIA, LA WILLIAMS IN GRANDE FORMA

Archiviate anche queste qualifiche che qualche sorpresa l’hanno mostrata, solita  pole della Mercedes con Rosberg, ed

Hamilton che va a sbattere contro le barriere per il cedimento di un freno probabilmente messo sotto stress dalla mancanza del FRIC,
sì perché è probabile che tale ‘diavoleria’ venisse usata come correttore di assetto anche in frenata, quindi Tedeschi che tornano sulla terra dopo l’abolizione del marchingegno (di cui abbiamo parlato in un recente articolo) da parte della FIA  che sforna divieti e concessioni a seconda di quanto e quando convenga farlo, stabilito che la Mercedes aveva un dispositivo veramente all’avanguardia, aspetta 9 gare, così da mettere al sicuro il Campionato, e poi vieta il meccanismo, complici anche gli ascolti in picchiata, ora se un apparato del genere è contro il regolamento è possibile che ci voglia così tanto tempo per capirlo e prendere una decisione?

Eccellente il tempismo di ‘Commissari e co’ potremmo chiamarlo ‘decisionismo ad orologio’, come quello di essere molto ‘teneri’ oggi sui Piloti che oltrepassano la linea, soprattutto quando il primo a farlo e realizzare un tempo in Q1 è Rosberg, perché se gliela fanno passare a lui poi bisogna farlo per tutti gli altri, ed infatti anche Vettel si giova di questa cecità che è momentanea, sì perché domani forse… Ma siamo nella Terra dove tutto è perfetto e consentito ai padroni di casa quindi…

Intanto La williams conferma il balzo in avanti aiutato dal piccolo balzo indietro dei padroni di casa, con Bottas veramente in splendida forma, si piazza a soli 2 decimi da Rosberg esibendo una guida eccellente ed una sicurezza disarmante, soprattutto per il suo compagno di Squadra, Massa a cui rifila 3 decimi di distacco, insoma la Williams senza FRIC è ottima e chissà se il dispositivo fosse stato vietato fin dalla 1° gara dove sarebbe ora, ma non si poteva ‘rompere le uova nel paniere’ a chi già aveva programmato ben bene tutto il romanzo della stagione in corso, forse però in gara qualcosa potrebbe accadere visto che Rosberg con le mescole un pochino più dure aveva delle grandi difficoltà…  

Il nuovo alettone Mc laren ricco di novita’ come i ” Denti di Squalo ” che riprende la forma di ali gia’ viste in aerei di nuova concezione.

McLaren rivitalizzata quanto può esserlo del testosterone per un anziano, piazza Magnussen al 4° posto, tante novità studiate anche in funzione 2015 e che danno i frutti sperati, Button invece commette degli errori e non trova il feeling, però si sta crescendo e questo è un dato di fatto…

Una Red bull con un assetto rake piu’ estremo del solito in Germania

Red Bull, niente di nuovo sul fronte occidentale si potrebbe dire, solo per il fatto che Ricciardo (5°) le suona di nuovo a Vettel (6°) va comunque detto che la Casa delle lattine sta lentamente migliorando come potenza motore, ma non aggancia le prime posizioni, anch’essa orfana del FRIC?


La Ferrari non porta nessuna novita’ rilevante e soffre il caldo utilizzando un cofano motore nuovo con uno sfogo maggiorato rispetto all FP1 e FP2.

Ferrari, sempre in giro per la 3° fila questa volta Alonso è 7° in griglia, eppure sembrava che potesse dare di più, c’è da vedere sul passo gara come andrà con le gomme più dure, nessun lampo in un sabato in cui ci aspettavamo veramente una 2° fila, anche Kimi fatica (tanto per cambiare) e la sua vettura ha sempre problemi, scivola da tutte le parti e scivola anche la sua posizione che non è tra i primi 10. Ci sarà da soffrire, ma tanto siamo e sono abituati… ( leggi l’articolo sulla configurazione aerodinamica in Germania )

Kvyat molto bene mette la Toro Rosso in 8° posizione con un bel giro anch’esso però fuori della linea della pista, tanto da alzare anche del terriccio dove l’asfalto riprende la sua linea ‘normale’, vedremo se domani farà il ‘garone’ o metterà al sicuro la posizione portando punti e non rischiando niente, vorremmo vederlo un poco più coraggioso in gara questo ragazzo…

Benissimo la Force India che di sicuro darà molto fastidio domani, perché consuma poco le gomme e perché è veloce, potrebbe essere una sorpresa, soprattutto Hulkenberg (9°) che parte dal lato migliore della pista, in partenza potremmo vederne delle belle, Perez è subito dietro e speriamo non si faccia prendere troppo dall’entusiasmo e pensi non solo ad attaccare ma anche a finire la gara…

Tribune semivuote al circuito, sarà per la sbornia del Mondiale di calcio, sarà perché tanto i Tedeschi sanno di aver già vinto, sarà perché hanno creato una coda di 20 km in autostrada per raggiungere la riviera Romagnola, ma ci aspettavamo di più, francamente, dagli appassionati, in fondo è il circuito di casa e corre una delle fabbriche nazionali, questo è il segno che questa F1 non sta piacendo soprattutto ad un pubblico competente e che ama i motori, quelli veri…

Marco Asfalto    Twitter : @marcoasfalto

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: