F1 News – Il Gran Premio dell’Azerbaijan ha lasciato l’amaro in bocca a Mercedes e Lewis Hamilton. Dopo un intero fine settimana giocato in difesa da una Red Bull in formissima sul circuito azero, il sette volte campione del mondo aveva l’occasione addirittura di riprendersi la leadership del campionato sull’olandese ma l’inserimento del Brake Magic ha compromesso anche la gara dell’inglese.

Ma le conseguenze dell’errore della Mercedes n°44, oltre che un effetto sportivo, potevano avere ripercussioni anche sulla sicurezza: “Immagina se lo stesso problema si fosse verificato in mezzo al gruppo, o con un tratto più lungo prima della staccata? Ciò avrebbe causato un incidente molto grave e con più auto coinvolte”, quanto scritto dall’ex progettista Gary Anderson nel suo podcast per The Race.

“Avere un impatto così importante sull’auto con la semplice pressione di un pulsante è un problema di sicurezza. Uno sguardo al volante della Mercedes mostra un numero sorprendente di interruttori, quadranti e levette. Se guardiamo la posizione del pulsante “magico” sul lato posteriore sinistro del volante, non sorprende che Hamilton sia stato in grado di colpirlo accidentalmente data la posizione della sua mano sinistra per le partenze. E’ sorprendente che questo tipo di errori non accadano più spesso”.
“Sospetto che Mercedes cambierà il design del volante o un sistema che impedisca l’attivazione di tale modalità quando è al 100% dell’acceleratore, cosa che Hamilton avrebbe dovuto attivare mentre stava effettuando un cambio di marcia”. Ma per l’ingegnere questo potrebbe non essere sufficiente: “Mi piacerebbe vedere un regolamento adeguato che affronti questo. Suggerirei che che nessun interruttore attivato dal pilota dovrebbe essere in grado di influenzare un sistema più di una certa percentuale”.

Negli ultimi decenni la Formula 1 è stata capace di fare della sicurezza uno dei suoi punti di forza. Vediamo incidenti drammatici e spettacolari senza nessuna conseguenza ai piloti e, come ha sempre fatto, la FIA deve valutare attentamente anche questi segnali. Nel corso di questa stagione, ricorda Gary Anderson, abbiamo visto altri campanelli d’allarme: “Kimi Raikkonen ha colpito il retrotreno del compagno di squadra Antonio Giovinazzi alla fine del primo giro del Gran Premio del Portogallo quando era concentrato sulle regolazioni del volante”.

F1 News la nostra opinione sull’errore di Lewis nella puntata numero 23 di Formula one Garage ISCRITVI SUBITO


Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: