La Mercedes è subito al top a Barcellona grazie a Bottas, ma il messicano della Racing Point stupisce. Terzo Verstappen mentre è settimo Leclerc con una Ferrari silenziosa.

La prima mattinata di test a Barcellona è andata in archivio e si è ripreso da dove tutto era finito, ovvero con una Mercedes in testa alla classifica dei tempi. Il miglior tempo è di Valtteri Bottas con la nuovissima W11, che con la mescola C3 ha girato 1’17”313, precedendo di appena 62 millesimi la sorprendente Racing Point di Sergio Perez che ha ottenuto la propria prestazione a parità di gomma con il finlandese. Bottas ha già inanellato ben 79 tornate, segno che la freccia d’argento è al pari delle sorelle precedenti una vettura nata con grande solidità. Per Perez 58 giri completati.

Il terzo tempo è per Max Verstappen al volante della Red Bull targata Honda. L’olandese ha girato in 1’17”787, ma con la mescola C2 dunque più dura rispetto ai concorrenti che lo hanno preceduto. Max è stato il vero mattatore di questa mattina, considerando che ha totalizzato ben 91 passaggi a bordo della monoposto anglo-austriaca. Quarta la McLaren di Carlos Sainz in 1’18”001, ottenuto anche da lui con gomma bianca. Dietro lo spagnolo c’è la Renault del rientrante Esteban Ocon, mentre il sesto tempo è di un ottimo George Russell con una Williams in ripresa, anche se dotata di gomme C4. Il britannico ha già fatto meglio della prestazione che ottenne in qualifica la passata stagione di quasi un secondo, visto che si è spinto sino ad un 1’18”168.

Non si scopre per il momento la Ferrari. Charles Leclerc, che ha sostituito l’influenzato Sebastian Vettel, è solo settimo in 1’18”289, girando con la mescola C3. Il monegasco ha totalizzato 64 giri, ma non ha mai dato l’impressione di voler forzare per cui queste prime prestazioni non devono assolutamente scoraggiare l’ambiente ed i tifosi. Ottava l’Alfa Romeo Racing di Robert Kubica che nel pomeriggio cederà il volante ad Antonio Giovinazzi. In chiusura troviamo la Haas di Kevin Magnussen e l’AlphaTauri di Daniil Kvyat. Il danese del team statunitense è stato anche protagonista di un testacoda alla velocissima curva 9 senza conseguenze per il veicolo. L’alternanza per quanto riguarda i piloti alla guida avverrà anche in Mercedes, visto che sul tracciato di Barcellona questo pomeriggio Bottas passerà il testimone al campione del mondo Lewis Hamilton.

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: