L’ex pilota della Ferrari, Gerhard Berger, ha espresso il suo giudizio sulla scelta di affidare a Mattia Binotto il ruolo di team principal. Berger ha corso con la Rossa fino al 1995, conosce benissimo le dinamiche del team italiano e crede fortemente in Binotto.

La mossa di affidarsi a Binotto è giusta, dopo l’uscita di Montezemolo e Domenicali la Ferrari era cambiata, non era più quella che conoscevo. Ora con Binotto ha ritrovato il suo DNA – ha dichiarato Gerhard Berger alla Gazzetta dello SportMa ci vuole tempo, bisogna che si stabilizzi. Sono convinto che basterebbe una vittoria per togliere un po’ di pressione e dare una svolta alla stagione”.

Berger

Gerhard Berger è conscio che la Ferrari, da qui in avanti, non potrà più fallire una gara: “Per ciò che aveva mostrato a Baku ero convinto che potesse giocarsi il Mondiale, poi a Monaco, al di là degli errori, non aveva abbastanza velocità. Al momento non penso sia possibile definire il vero livello della SF90. Sicuramente se vorranno battagliare davvero per il titolo dovranno evitare di ripetere quel genere di sbagli fatti nel Principato”.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: