Il finlandese batte Verstappen e l’inglese. Vettel quinto davanti a Bottas dopo l’ennesima follia

È stata una gara da batticuore. La festa mondiale di Hamilton è solo rimandata, ma nella vittoria di Kimi Raikkonen abbiamo scoperto la rinascita sia del pilota che della Ferrari, improvvisamente riscopertasi una macchina perfetta. Dopo tanto tempo anche la strategia è stata impeccabile, con una sosta effettuata contro le due del britannico. La Mercedes paga questo errore di tattica, dato che il secondo posto di Verstappen ha impedito a Lewis di eguagliare Fangio proprio oggi. Quarto posto per Bottas, sempre più schiavizzato e costretto a cedere la posizione al suo “padrone” per due volte. Quinto Vettel, sul quale ormai va detto poco. L’ennesima follia al primo giro con Ricciardo lo ha costretto ad un’altra rimonta e deve ringraziare il compagno di squadra se il mondiale è restato matematicamente aperto. Alle spalle dei big ottime le Renault, con Hülkenberg sesto davanti a Sainz. Chiudono la zona punti Ocon, Magnussen e Perez.

La partenza è stata la fotocopia dello scorso anno, solo che Raikkonen scattava secondo al posto di Vettel: il finlandese si è comportato perfettamente infilando la Mercedes di Hamilton all’interno, sfruttando anche il maggior grip delle UltraSoft contro le SuperSoft del campione del mondo. Vettel ha attaccato Ricciardo, ma i due si sono toccati e ancora una volta Seb ha avuto la peggio girandosi e finendo in quattordicesima posizione.

Mentre il tedesco rimontava, è arrivato il colpo di scena: il ritiro di Ricciardo ha chiamato in causa la Virtual Safety Car, sotto la quale Hamilton si è fermato montando le Soft. Rientrato in pista terzo, Lewis ha rapidamente ripreso Bottas che si è fatto da parte, mentre con Raikkonen la lotta è stata da batticuore. Iceman, nonostante delle gomme distrutte, si è tenuto dietro la W09 della furia Hamilton sino al proprio cambio gomme. Anche per lui la scelta è caduta sulle soft, con le quali ha chiuso la gara gestendole alla perfezione.

Il passo di Hamilton ha fatto intendere che fosse su una tattica a due soste e infatti sulla freccia d’argento si è presentato un problema che da tempo non si vedeva. L’iridato ha accusato un pesante blistering sulle gomme posteriori e ad una ventina di giri dal termine si è nuovamente fermato. Al contrario di quanto si pensava, il pilota Mercedes ha montato le Soft invece che le SuperSoft. Il caccia di Brackley è tornato in pista inanellando giri record, ma una volta passato Bottas la sua rincorsa si è fermata. Nelle prime due posizioni Raikkonen e Verstappen hanno gestito alla perfezione le gomme, impedendo ad Hamilton di festeggiare il mondiale. Esattamente 11 anni dopo il mondiale vinto, Kimi Raikkonen torna alla vittoria.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: