Invariata la classifica dei primi tre in un pomeriggio dove è arrivata la pioggia

Chi si aspettava da subito una lotta a due tra Mercedes e Ferrari si è dovuto ricredere. La prima giornata di prove invernali sul tracciato catalano del Montmelò ha infatti visto emergere la Red Bull RB14 #3 di Daniel Ricciardo, il quale tempo di 1’20”179 ottenuto in mattinata non è stato impensierito da nessuno nella sessione pomeridiana. Se parlare di tempi record è prematuro dopo solo un giorno, è bene osservare la distanza percorsa dalla Red Bull equipaggiata dalla power unit Renault. Ben 103 giri sono stati inanellati dall’australiano, segno già di una grande affidabilità raggiunta dal team anglo-austriaco.

Al secondo posto è rimasto Valtteri Bottas  con la Mercedes, seguito dal ferrarista Raikkonen. Sulla W09 nel pomeriggio è salito il campione del mondo Lewis Hamilton, che ha completato solo 25 tornate, chiudendo il suo lavoro prima dell’arrivo della pioggia, mentre Ricciardo ha continuato anche con la pista bagnata.

Come detto, il terzo tempo lo ha ottenuto Kimi Raikkonen con la nuova SF71-H, che in mattinata ha però fatto segnare il suo 1’20”506 con le gomme soft, a differenza dei primi due con le medie, ovvero una mescola più lenta. Sono stati 80 i giri conclusi da ”iceman”, su una rossa che ha riproposto la sciabola sul fondo bandita lo scorso anno dai regolamenti.

Al quarto e sesto posto si issano le Renault di Hulkenberg ( che ha girato al mattino) e Sainz ( salito a bordo nel turno pomeridiano). In mezzo alle vetture francesi troviamo Fernando Alonso, che dopo l’incidente in mattinata. La quinta posizione è stata ottenuta dallo spagnolo in 1’21”339, ma montando addirittura la mescola ultrasoft, a testimoniare il fatto che la Mclaren debba ancora lavorare molto, senza appigliarsi ad una power unit poco competitiva.

A sorpresa, solo settimo tempo per Lewis Hamilton, che come accennato in precedenza ha girato solo nel pomeriggio prima dell’arrivo della pioggia. Alle sue spalle ci sono Hartley, con una Toro Rosso-Honda in crescita, Grosjean, Ericsson, Mazepin e Sirotkin.

Domani la seconda giornata a Barcellona.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: