Manca pochissimo al primo appuntamento della stagione. Melbourne ci svelerà finalmente quanto effettivamente le nuove monoposto saranno più veloci grazie al nuovo regolamento che influisce sopauttp sull’aerodinamica delle monoposto. Mobil 1 The Grid ha intervistato Dan Fallows, ingegnere capo del dipartimento aerodinamico nel team Red Bull, che ha spiegato come il team si è preparato per la nuova stagione.


“Ci sono state date delle nuove regolamentazioni che rendono effettivamente le monoposto e gli pneumatici più larghi. L’idea era quella di rendere le monoposto più aggressive e funzionali. Abbiamo effettivamente più grip meccanico e più possibilità di sviluppare l’aerodinamica della monoposto per produrre più carico aerodinamico. Questi cambiamenti renderanno la macchina più veloce in curva, ma anche più difficile da guidare per i piloti.”
Come abbiamo osservato già durante le presentazioni, e poi durante i test, le nuove monoposto hanno portato diverse novità per quanto riguarda l’ala anteriore, ma la caratteristica che salta subito all’occhio è, ovviamente, il ritorno della “shark finn”, o più comunemente nota come pinna, che fece la sua prima apparizione sule monoposto nel 2008.


“Abbiamo un posteriore più stretto, quest’anno, molto sensibile ai flussi aerodinamici provenienti dalla parte anteriore della macchina, quindi abbiamo pensato di re- introdurre la pinna, anche come precauzione. Ha diviso le opinioni degli addetti ai lavori, in termini di estetica, e vedremo, nel corso della stagione, se sarà effettivamente funzionale o meno.”


Preparare monoposto così complicate è stato, quest’anno, ancora più difficile, per via dei nuovi regolamenti e dei tempi di produzione.
“Pochi pezzi utilizzati già sulla monoposto dell’anno scorso avrebbero potuto subire una evoluzione ed essere utilizzati quest’anno,” Ha continuato Fallows, “abbiamo dovuto ridisegnare e riprogettare la maggior parte dei pezzi, e più aspettavamo, più questi sarebbero stati rifiniti e perfetti.

Poter essere in grado di completare una macchina del genere in così poco tempo è fantastico.”
Gli ultimi tre anni sono stati dominati dalla Mercedes, ma dopo una produttiva sessione di test invernali, la Red Bull crede proprio che Daniel Ricciardo e Max Verstappen potranno andare a caccia di trofei.


“Siamo fortunati, sono due piloti estremamente veloci, ma allo stesso tempo capaci di fornirci dettagli e feedback costruttivi, e grazie a loro abbiamo subito avuto una chiara idea di quali fossero le forze e le debolezze della RB13.

Sappiamo di avere la monoposto più bella in griglia, dal punto di vista estetico, e i numeri in nostro possesso sembrano darci ragione. Crediamo di essere uno dei team che possono puntare al mondiale. Abbiamo delle buone basi, tutto dipenderà da come svilupperemo la macchina. Abbiamo un buon punto di partenza e questo ci rende fiduciosi.”
È una nuova era per la F1, e finalmente Melbourne ci dirà cosa davvero ci porteranno tutte le novità
“Sarà divertente vedere quanti sorpassi ci saranno e quanto questo spingerà i piloti ancora più al limite. Sarà entusiasmante per loro, ma soprattutto per i fan.”
I test di Barcellona ci hanno già mostrato delle monoposto effettivamente più veloci, con Raikkonen che ha segnato il giro veloce della pista, battendo di 3 secondi il tempo della pole position della stagione scorsa. Manca poco per scoprire se, e quanto, i team si siano effettivamente nascosti, e vedere, quindi, chi meglio ha interpretato e sfruttato i nuovi regolamenti.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: