La scuderia Ferrari presenta due nuovi progetti.

Nuove sfide per la scuderia Ferrari che ha debuttato ufficialmente in passerella e riaperto il ristorante “Il Cavallino”.

Non solo sfide in pista con Carlos Sainz e Charles Leclerc, la Ferrari apre un nuovo capitolo importante, una nuova collezione moda luxury e la riapertura dello storico “Il Cavallino”.

Una vera e propria sfilata si è svolta nella fabbrica di Maranello, dove modelle e modelli si sono alteranti in passerella per presentare la collezione, di fronte ad un pubblico ristrettissimo.

La collezione, che porta la firma di Rocco Iannone, ex designer di Giorgio Armani, presenta diversi punti interessanti, tra cui spicca la scelta di produrre alcuni capi con tessuti riciclati.

Purtroppo però, la collezione non sarà accessibile per tutti, i prezzi infatti oscillano tra i 120 e i 3000 euro, per poter acquistare questi pezzi esclusivi.

Inoltre, la scuderia di Maranello riapre lo storico ristorante “Il Cavallino” voluto negli anni cinquanta da Enzo Ferrari, sotto la guida dello chef Massimo Bottura, considerato uno dei migliori chef d’Italia.

In un’intervista del 2019, Bottura aveva cosi riassunto il modello che verrà adottato nel ristorante:”“Il Cavallino diventerà, nella mia testa, un ristorante, non nostalgico, ma che rispecchi il posto che era quando ci mangiava Enzo Ferrari, lavorando sulla tradizione, ma portata verso il futuro. È un cerchio che si chiude, di etica ed estetica”. 

Tra il GP di Baku e il prossimo in Francia dunque, la Ferrari annuncia questi nuovi progetti che puntano ad imporsi in settori in cui il made in Italy ha sempre avuto un ruolo fondamentale.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: