In un’intervista rilasciata alla BBC dell’Irlanda del Nord, Eddie Irvine ha criticato l’attuale prima guida della Ferrari, definendo Sebastian Vettel un pilota sopravvalutato.
L’ex pilota Ferrari, ritiratosi nel 2002, ha dichiarato: “Penso che Vettel sia bravo soltanto se è in testa e non ha nessuno con cui battagliare. Quando guardi la gara di Hamilton, Lewis è concentrato sulla corsa e sull’obiettivo di andare davanti. Se guardi Vettel, quando Vettel è in bagarre con qualcuno, si concentra molto di più sull’altro pilota che su di sé e su dove sta andando e inevitabilmente si schianta contro l’altro. Accade quasi sempre. Penso che Vettel sia un buon pilota, ma non ce lo vedo proprio come quattro volte campione del mondo”.

Irvine ha poi rincarato la dose ed ha aggiunto sul tedesco: “Penso che sia enormemente sopravvalutato, sa fare una cosa soltanto. Lewis ha molto più talento”.

L’ex pilota nord-irlandese sfiorò il titolo mondiale piloti con la Ferrari nel 1999 dove giunse alle spalle di Mika Hakkinen per soli due punti. Il 53enne di Newtownards, nonostante avesse definito la F1 attuale noiosa, ha dimostrato di continuare a seguire le vicende del Circus. Irvine, comunque, non è nuovo a bordate e a dichiarazioni anomale per un ex sportivo, rimangono celebri le parole: “Non ammiro nessuno sportivo. Ognuno lavora per sé. Non seguo molto lo sport perché ho troppo da fare, preferisco guardare Discovery Channel”.

Relativamente alle recenti vittorie di Lewis Hamilton, Irvine ha dichiarato: “Penso sia il migliore ora, ma non è al livello di Michael Schumacher e non penso nemmeno che sia vicino, anche se sta collezionando molte vittorie. Ha la macchina migliore, ci sono più gare e la competizione è discutibile”.

Ormai immerso nei suoi affari immobiliari che l’hanno reso uno degli uomini più ricchi del Regno Unito, Eddie Irvine ha lodato il suo ex compagno di squadra Schumacher. “Michael lavorava tutti i giorni, come Senna, mentre Lewis ha i suoi giorni liberi”.

Le ultime dichiarazioni di Vettel

“L’anno scorso abbiamo sicuramente avuto dei buoni momenti durante la stagione, ma in alcuni casi non siamo riusciti ad essere abbastanza forti. Spesso ci è mancata la velocità e alla fine è proprio quella che decide l’andamento di un Mondiale. Abbiamo bisogno di un pacchetto più forte – ha dichiarato il tedesco – stiamo lavorando duramente proprio in questa direzione.La squadra è ben motivata e siamo pronti a fare l’ultimo passo che ci manca”.

Sebastian Vettel, intervistato al termine della Race of Champions in Messico, è tornato quindi sulle vicende relative alla scorso campionato. Il tedesco spera che il team Ferrari riuscirà a colmare quel gap prestazionale che lo ha limitato nei confronti della concorrenza.

Hamilton rilancia la sfida

“Spero che i nostri ingegneri siano stati in grado di mantenere il livello delle prestazioni della vettura dello scorso anno – ha affermato il pilota anglo-caraibico in un’intervista a Marca – le nuove regole aerodinamiche renderanno il controllo della vettura più nervoso e difficile per i piloti, è una sfida molto interessante”.

“Ci chiamiamo Mercedes e abbiamo vinto dal 2014, non possiamo aspettarci altro che continuare la nostra striscia. La Ferrari è molto vicina, Red Bull e Honda stanno acquistando slancio, la Renault ha preso Ricciardo ed è una squadra in costruzione. Tutto questo fa ben sperare e renderà le vittorie ancora più belle”, ha spiegato il cinque volte campione del mondo.

Lewis Hamilton si augura una battaglia fino all’ultima curva con i suoi avversari. “Spero davvero di ottenere nuove vittorie nel 2019 e di centrare un nuovo titolo, ma voglio soprattutto un campionato bellissimo, molto avvincente ed equilibrato per i tifosi”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: