Le prove libere sono ufficialmente terminate. Poco e niente è accaduto nella giornata di ieri, l’unico inconveniente quello di Kvyat, che torna ai box coi freni posteriori in fiamme.

 

Nella giornata del venerdì è stato Lewis Hamilton ad occupare la prima posizione in entrambe le sessioni di prove libere, seguito da Max Verstappen nelle FP1 (a 190 millesimi distanza) e da Sebastian Vettel nelle FP2 (a soli 147 millesimi). Gli sforzi di Hamilton potrebbero portarlo, nel pomeriggio di oggi, a conquistare la 67° Pole Position, ma non partirebbe dalla prima casella: sulla sua W08 è stato sostituito il cambio, che aveva precedentemente danneggiato a Baku. Hamilton partirà quindi con 5 posizioni di penalità in griglia.

Credits: F1 Official Twitter Account

Lewis potrebbe quindi partire 5°, in caso segnasse il miglior tempo in Qualifica, ma deve fare i conti con i suoi freni: al termine delle FP3, infatti, i freni della sua Mercedes hanno accusato dei problemi, con tanto di fumata nera prima di rientrare ai box.

Dopo le prove aerodinamiche di ieri mattina, la Ferrari torna a farsi rivedere, e Sebastian Vettel si prende la vetta della classifica nelle FP3, col tempo di 1.05.092s. E’ questa una grande occasione per le rosse di poter partire in prima fila, con solo Valtteri Bottas capace di poter occupare la prima piazza. Da non sottovalutare le Red Bull: i piloti del team anglo austriaco sono sempre pronti ad approfittare di ogni occasione, e chissà che non accada anche oggi.

Altra variabile è il meteo: le nuvole coprono il circuito di Spielberg, ma il sole torna spesso a riscaldare il Red Bull Ring. Sembra quindi improbabile la pioggia.

Appuntamento alle 14:00 per le qualifiche, e scopriremo chi partirà dalla prima fila nel Gran Premio d’Austria.

 

di Marika Laselva
Twitter: @MarikaLaselva

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: