Rosberg  (che è sotto investigazione!) ce l’ha fatta, per ora, a togliere una Pole ad Hamilton e l’ha fatto nel modo che nessuno poteva aspettarsi, soprattutto Lewis, nel  1° settore, al Mirabeau blocca la ruota anteriore destra e va lungo nella via di fuga, provoca le bandiere gialle ed il compagno che è dietro deve rallentare e rimane virtualmente 2°, una ‘furbata’ quella del pilota Tedesco residente a Monaco


che è molto simile a quella fatta da Schumacher 8 anni fa e che gli costò una pesante penalizzazione, la differenza sostanziale è la bravura con la quale Rosberg ha messo in scena tutto lo spettacolo, alcuni controlli con lo sterzo, ruota bloccata, nessun tentativo di fare la curva e tranquillo parcheggio nella via di fuga, retromarcia e via verso il traguardo,

Rosberg
sguardo sorridente e faccia pulita fanno il resto, chi mai potrebbe credere che il corretto pilota figlio d’arte possa aver imbastito una così ‘reale’ commedia?

Lo stesso Hamilton, a dir poco disturbato dal fattaccio, all’inizio è incredulo e poi non abbraccia il compagno di squadra nella foto di rito dei primi 3, in conferenza stampa sarà laconico, dichiarando che tanto Rosberg era 2 decimi davanti a lui nell’ultimo giro utile, sorseggia acqua e guarda nel vuoto, forse lui che è il ‘lupo’ del Team comincia ad avere paura della ‘pecora’ che stavolta lo ha astutamente gabbato… Che sia iniziato il vero duello fra i due contendenti? Quello di ‘cappa e spada’? E ‘guai ai vinti’? Lo sapremo solo nei prossimi GP, certo è che in molti se lo augurano, per lo spettacolo gli appassionati, e per prendere qualche posizione i rivali della Red Bull e della Ferrari, domani il pasticcio alla prima curva potrebbe esserci a meno che i dirigenti della Mercedes non catechizzino con molta veemenza i due piloti, il ‘ragazzaccio’ Hamilton e il ‘disponibile’ Rosberg, giusto per non rovinare un inizio anno molto produttivo… Nel frattempo intelligenti giornalisti fanno domande al Pilota Britannico che riguardano soprattutto animali a 4 zampe, i cani Roscoe e Coco oramai sono quasi più famosi del pilota stesso, i VIP sfoggiano i loro yacht tutti ben in fila all’ormeggio, qualche infiltrato si fa fotografare con occhiali scuri anche di notte (fa molto regista emergente), si presentano le Star internazionali a fare passerella spesso con vestiti improponibili ed Ecclestone si frega le mani per un GP che sarà ricco di ascolti e denaro in cassa…

Nel mentre si consuma il ‘rito’ di Montecarlo tra feste e cocktail, 
redbull_qualifica
Vettel

Vettel le prende di nuovo da Ricciardo

rispettivamente 3° e 4° e la Ferrari le prende da tutti e 4 i primi, certo, stavolta c’è meno scarto, una manciata di decimi, solo che in Spagna il circuito è lungo 4,655 Km e a Monaco invece solo Km 3,340, cioè 1,315 Km in meno, viene da pensare che la Rossa sarebbe stata comunque ad almeno  1,4 sec. in prova se il circuito fosse stato più lungo, quindi tutto l’entusiasmo dei commentatori televisivi di una Rossa, cito ‘non troppo lontana’ è fuorviante e non rispondente a verità; Allison in un’intervista finalmente dice il vero, identifica 3 obiettivi; miglioramento a breve termine quindi miglioramenti in 2-3 gare; medio termine, essere molto competitivi nel 2015 e lungo termine, una Ferrari che domini nei prossimi anni, ci informa che Lui e tutta la squadra stanno lavorando a questo con tutte le energie e lo fa anche in un discreto Italiano, finalmente qualcuno che non rilascia interviste ‘soporifere’ e che dice la verità a Maranello, che sia terminata definitivamente l’era del ‘dobbiamo lavorare’?  Una differente comunicazione era il minimo che bisognava fare dopo la ‘svolta’ Mattiacci e sembra che tutta la fiducia necessaria sia stata affidata ad Allison, visto che comunque Newey non vuole lasciare le sue amate e nebbiose campagne Inglesi, come la moglie del resto che non ama affatto l’Italia e i modi tipicamente sanguigni del popolo Italico…

Per il resto qualcuno fa ‘Harakiri’ e coinvolge nel suo ‘gesto estremo’ anche Massa, vedi Ericsson, il quale dovrebbe avere problemi di vista e forse anche altri più reconditi per ‘spaventarsi’ nel vedere il Pilota Brasiliano accostare per farlo passare, tanto da andare nel panico, sbandare e fare una bella frenata distruttiva per entrambi (sì, come certi utenti della strada). Qualcun altro, e parlo dei rookie, invece fa bella figura su un circuito molto difficile con tutti quei muretti e guard-rail ‘assassini’, Magnussen e Kvyat rispettivamente 8° e 9° si mettono dietro gente del calibro di Hulkenberg e Button, niente male per i due ragazzini dal ‘piedino’ pesante, sperando che domani non ci regalino altro spettacolo accartocciando qualche vettura contro lo spesso metallo delle barriere…

Insomma due Mercedes in prima e seconda fila, due Red Bull subito dietro e la Ferrari confermata 3° forza del Mondiale, quali sono le vere novità? Solo la furbizia di Rosberg, per il resto ‘niente di nuovo sul fronte occidentale’…

Marco Asfalto    Twitter : @marcoasfalto

Seguici su Facebook Clicca su Mipiace

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: