Un anno fa Charles Leclerc festeggiò a Spa il primo successo in carriera in F1. Oggi la Ferrari si ritrova con problemi tecnici da gestire e anche un singolo trionfo in campionato pare utopia.

Nel segno di Anthoine Hubert, lo scorso anno a Spa, Charles Leclerc conquistò in uno degli autodromi più iconici al mondo, la sua prima vittoria con la Scuderia Ferrari. I piedi sul gradino più alto del podio e gli occhi rivolti al cielo per il suo amico Anthoine. Un trionfo figlio di una SF90 che, nella seconda metà di stagione, diede l’opportunità ad entrambi i piloti di conquistare podi e vittorie.

Oggi la Ferrari parte alla volta del Belgio con obiettivi molti diversi. Una stagione caratterizzata da una sofferenza atroce, dopo un inverno tribolato e la chiusura della vicenda del motore 2019 con un accordo segreto con la FIA.
Il progetto SF1000 è nato male e sin dai primi test a Barcellona ha dato segnali negativi al team di Maranello. Solo delle prestazioni epiche e un pizzico di fortuna, hanno consentito a Charles Leclerc di conquistare dei podi in stagione. Secondo in Austria e terzo a Silverstone, Leclerc è stato in grado di sfruttare le poche chance che gli si sono presentate nel 2020 per conquistare dei trofei.

LeclercLeclerc ritornerà a Spa, da dove poi inizierà un trittico di tre gare spettacolari (Monza e Mugello le altre due), con lo scopo di portare a casa più punti possibili e soprattutto dati che possano aiutare la SF1000 a performare al massimo a Monza e nell’attesissimo GP del Mugello dove la Scuderia Ferrari taglierà il traguardo dei mille GP in Formula 1.

Il monegasco è reduce dal ritiro in Spagna per un problema tecnico e vorrà riscattarsi dopo lo sfortunato episodio catalano. Vettel, dal canto suo, ha corso molto bene a Barcellona e vorrà confermarsi in un tracciato dove ha già vinto tre volte in carriera. Non sarà semplice, il lay-out di Spa-Francorchamps prediligerà le vetture che, al momento sono davanti alla Ferrari. Grande bagarre per il terzo posto nei costruttori, Racing Point e McLaren saranno in lotta per marcare punti pesanti su un tracciato che mette a nudo i valori delle vetture. La potenza della power unit è essenziale per raggiungere la massima velocità nei lunghi rettilinei e per avere una buona prestazione in percorrenza di curva.

Seguiremo il weekend con le nostre classiche dirette post sessioni. Rimanete sintonizzati su Newsf1 per le ultime news!

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: