Previste tante novità sulla SF90 a partire da ala, fondo e diffusore

Dopo un inizio di stagione difficile, la Ferrari ha un netto ritardo nelle classifiche del mondiale. Alla vigilia del Gran Premio del Canada, la SF90 non ha praticamente mai subito sostanziali modifiche rispetto ai test invernali tranne qualche affinamento in Spagna quasi un mese fa. Come annunciato dal team principal Mattia Binotto, a Montreal la rossa sarà la stessa della gare precedenti, soltanto con alcuni adattamenti alla tipologia della pista.

Le prime novità importanti sono state programmate per il GP di Francia, previsto a Le Castellet tra un paio di settimane. Lì verrà portata una nuova ala anteriore, ancora fedele al concetto dell’outwash ma con un profilo rivisto e dei flap modificati. La sospensione resterà quella attuale, con grandi interventi che verranno fatti solo nel 2020. Secondo quanto riportato questa mattina da ”La Gazzetta dello Sport”, è pronto un massiccio sviluppo della monoposto dal punto di vista aerodinamico nel corso delle gare europee. Il grande lavoro dovrebbe essere portato a termine entro l’Ungheria, appuntamento che si disputerà il 4 agosto, l’ultimo prima della pausa estiva.

Sempre da quanto riporta il quotidiano, per l’Austria verrà introdotto un nuovo fondo, con un diffusore innovativo che arriverà invece a Silverstone e dei deviatori di flusso rivisti che dovrebbero essere montati sulla Ferrari in Germania. Si tratta di un lavoro piuttosto impegnativo, sintomo del fatto che a Maranello si stia lavorando molto forte per risolvere i problemi emersi quest’anno anche in ottica futura. Attualmente il mondiale sembra saldamente nelle mani della Mercedes e forse questi sviluppi risulteranno velleitari per questa stagione, ma salvare il bilancio è un obbligo e si cercherà di portare a casa almeno qualche vittoria.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: