Il campione del mondo vuole che la sua gara di casa resti nella sua storica sede anche in futuro. Si cerca un accordo con Liberty Media

Lewis Hamilton è convinto: il Gran Premio di Gran Bretagna deve rimanere a Silverstone. Negli ultimi mesi sono molte le voci che riguardano la ”casa” della Formula 1, che potrebbe essere rimpiazzata da altri impianti, stesso destino a cui sembra condannata Barcellona. Il circus iridato è molto attratto in questi anni dai circuiti cittadini, ragion per cui si parla molto di un possibile spostamento dell’evento a Londra, per un tracciato situato tra le vie della capitale britannica. La cosa sembra più una fantasia che un qualcosa di realizzabile effettivamente, ma al giorno d’oggi non ci sono grosse certezze in questo mondo.

Hamilton ha parlato della questione, dimostrandosi totalmente contrario ad un’eventuale spostamento della gara di casa in altre sedi: ”Il Regno Unito è alla base di questo sport. Se togli le gare storiche e leggendarie perdi tutta la cultura della Formula 1. Non ho dubbi sul fatto che questa corsa debba restare a Silverstone. La pista è incredibilmente bella, in più il posto e l’atmosfera non hanno eguali. Non vedo motivi per privarsi di un tracciato così storico ed emozionante, dobbiamo restare a Silverstone e continuare a regalare emozioni ai tifosi inglesi”.

L’alfiere della Mercedes è stato chiaro, d’altra parte è anche il più vincente nel Northamptonshire con cinque successi assieme a Jim Clark ed Alain Prost. Liberty Media ed i responsabili del tracciato stanno cercando di trovare un accordo, con il nuovo contratto che andrà firmato entro il 2020. Piste come Silverstone sono sempre più rare nel calendario, visto che ormai si prediligono posti come il Vietnam o altri che non hanno mai avuto cultura motoristica.