F1 Budget cap – È arrivata in questi momenti l’ufficialità della penalità che sarà impartita a Red Bull a seguito della verifica della violazione del budget cap avuta nel corso dello scorso anno. Nelle scorse settimane l’argomento aveva tenuto banco come quasi nulla prima d’ora era riuscito a fare ed ora, dopo settimane di rinvii ed attese estenuanti, è finalmente giunta la decisione finale presa dalla Federazione nei confronti di Red Bull: la scuderia è stata multata per 7 milioni di dollari e le verrà ridotto il numero di ore disponibili in galleria del vento, una riduzione del 10% che mette a disposizione del team di fatto 1260 ore a fronte delle 1400 normalmente previste e che dovrebbe, almeno in teoria secondo i vertici della federazione, rendere più difficile lo sviluppo della nuova monoposto 2023.

Inutile ribadire come molti siano rimasti male a fronte della decisione presa dalla FIA in quanto molti si aspettavano una penalità più importante per una violazione finanziaria giudicata di ben 2,1 milioni di dollari. Ma la notizia non giunge dal nulla, già nei giorni scorsi si era infatti vociferato di un accordo proposto dalla FIA a Red Bull per risolvere la questione, il cui contenuto sembra proprio essere quello della penalità appena elencata che Red Bull ha deciso di accettare piuttosto che tentare un ricorso che avrebbe portato da nessuna parte con possibili penalità ancora più alte.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: