Il finlandese precede Vettel e Leclerc, staccato Hamilton. Nascoste le Red Bull

Inizia nel segno di Valtteri Bottas il week-end del Gran Premio di Spagna. Il finlandese della Mercedes è risultato il più veloce nel primo turno di prove libere, girando in 1’17”951 con gomma Soft. Questo significa che ha già fatto meglio dello scorso anno, dato che al venerdi mattina girò due decimi più lento. Nel finale della sessione, la W10 ha però accusato un problema idraulico che gli ha impedito di iniziare la simulazione del passo gara. I meccanici sono al lavoro per risolvere il guasto e mettere a punto la freccia d’argento #77 per il pomeriggio di Montmelò.

All’inseguimento ci sono le Ferrari, con Sebastian Vettel che è secondo a 115 millesimi di distacco. Vicinissimo a lui Charles Leclerc con l’altra rossa, ma va detto che entrambi gli alfieri di Maranello non hanno avuto a disposizione dei giri puliti a causa del traffico. La sensazione è che la Mercedes faccia una grande differenza nell’ultimo settore, mentre la Ferrari è a suo agio nei primi due. Approccio cauto per Lewis Hamilton, rimasto ad oltre sei decimi dal compagno di squadra. Il britannico ha commesso diverse sbavature, non dimostrandosi perfettamente in simbiosi con la vettura.

Al quinto posto si è situato Romain Grosjean con una Haas apparentemente in ripresa. Il francese è staccato di quasi un secondo dal battistrada, ma ha preceduto la McLaren dell’idolo locale Carlos Sainz ed il compagno di squadra Kevin Magnussen. Resta nascosta la Red Bull targata Honda, con l’ottavo tempo ottenuto da Pierre Gasly, che ha però girato con le medie. Dodicesimo Max Verstappen, addirittura con le Hard. L’olandese è stato bloccato da un problema nel finale, con i meccanici che hanno tolto il fondo per verificare al meglio. Chiudono la top ten Kvyat ed Hulkenberg.

Daniel Ricciardo conferma le difficoltà della Renault, dato che non è andato oltre l’undicesima posizione dietro al tedesco. Male le Racing Point e le Alfa Romeo Racing: Stroll è tredicesimo, ma ha chiuso la sessione andando a sbattere alla curva 9 e causando la bandiera rossa. Perez ancor più indietro, con il diciassettesimo tempo dietro a Norris. Antonio Giovinazzi è quattordicesimo davanti ad Albon, mentre Kimi Raikkonen precede le Williams che chiudono il gruppo.

Alle 15 la seconda sessione di libere.