Il Team Principal della Ferrari ha tessuto le lodi di Robert Shwartzman, che esordirà al volante della F1-75 nelle FP1 di Austin.

La nuova regola che impone alle scuderie di F1 di far scendere in pista in almeno due sessioni di FP1 un debuttante ha permesso agli appassionati di vedere al volante delle vetture della categoria regina molti volti nuovi. Prima di esordire a tempo pieno a Monza, Nyck de Vries ha svolto una sessione con Mercedes, Williams ed Aston Martin; la Red Bull ha schierato l’estone Juri Vips, mentre l’AlphaTauri il neozelandese Liam Lawson. Come molti altri team, manca all’appello la Ferrari, che ha annunciato che Robert Shwartzman scenderà in pista al volante della F1-75 ad Austin ed Abu Dhabi. Il russo di passaporto israeliano è vice campione in carica della Formula 2, e, a giudicare dalle parole di Mattia Binotto, gode di grandissima stima nell’ambiente di Maranello.

“Robert è un pilota fantastico.” – ha affermato il Team Principal della Ferrari, raggiunto da Autosport“E’ molto veloce, in particolare su una vettura di F1. Ogni volta che ne ha guidata una è sempre stato molto competitivo. A volte ci sono piloti che fanno benissimo in F3 e F2, ma poi non sono bravi abbastanza per la F1. Penso che Robert sia l’opposto: è stato fortissimo in F3 e F2, ma lo è anche in una F1. E’ davvero un peccato che per ora non abbia un sedile. Quest’anno ha lavorato molto al simulatore, aiutando il team nello sviluppo della macchina. Credo che sia migliorato come pilota e che abbia sviluppato le sue capacità. E’ molto più maturo, anche rispetto a un anno fa, quindi penso che meriti un sedile. Sappiamo che in questo momento è molto difficile, ma speriamo che lo trovi in futuro”.

Foto: Alessandro Martellotta per newsf1.it

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: