Nella giornata odierna si sono tenute le prime due sessioni di prove libere del venerdì, i risultati della Red Bull sono stati un po’ anonimi.

Nella prima sessione di prove libere i due piloti della Red Bull, Daniel Ricciardo e Max Verstappen si sono classificati rispettivamente quarto e sesto, ma nonostante ciò la prima sessione è andata liscia come l’olio per il pilota australiano (che attende ancora il rinnovo <ufficiale> da parte del team), mentre per Max Verstappen ad un certo punto c’è stato un problema anomalo al cambio che ha decretato la fine della sua FP1.

Nella seconda sessione di prove libere i risultati della Red Bull sono stati deludenti a causa dell’errore dell’olandese Verstappen che entrato in pista con le Pirelli Ice Blue (come le ha chiamate Mario Isola), nonché con la mescola più dura a disposizione per questo gran premio, dopo soli due giri (non cronometrati) è andato a muro in curva 7, mettendo così fine alla sua giornata di prove libere, danneggiando nello stesso tempo la sospensione posteriore destra nel forte impatto.

A causa di questo incidente Max Verstappen ha concluso in P19 (visto che a causa dell’incidente nelle FP1 Grosjean non è potuto scendere in pista per la sostituzione del telaio sulla sua monoposto), senza un tempo cronometrato mentre il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo ha concluso la giornata classificandosi con un tempo di 1:28.408 in quinta posizione, collezionando un totale di 29 giri.

A conclusione di questa prima giornata di prove libere i piloti hanno lasciato le seguenti dichiarazioni:

Max Verstappen ha dichiarato:

“Nella FP1 ho avuto un problema con il cambio, ma non so esattamente cosa sia successo. Nella FP2 penso di essere stato un po’ troppo veloce con la gomma dura”,

a riguardo continua dichiarando:

“Ho provato ad andare troppo veloce oltre il cordolo e ho perso la monoposto. La sensazione è buona e la macchina sta funzionando abbastanza bene, ma stiamo perdendo molto tempo sui rettilinei”.

conclude con le sue sensazioni dicendo:

“La gomma dura era molto rigida, ho fatto solo alcune curve ma non è stato fantastico. Mi aspettavo che con la nuova superficie sarebbe stato molto più agevole ma non è stato così”.

Dopo Max Verstappen anche Daniel Ricciardo ha voluto dire due parole:

“Cercheremo di migliorare alcune cose, si spera, che ci metteranno un po’ più vicini domani (ndr. a Mercedes e Ferrari), ma per ora Ferrari e Mercedes sembrano avere un grande passo gara”.

“Non penso che possiamo aspettarci troppo in qualifica e se vogliamo qualificarci in terza fila dobbiamo capire come far durare di più le gomme, quindi speriamo di avere una possibilità domenica”.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: