Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, intervistato da Sky Sport ha lasciato intendere che nella prossima stagione i due alfieri della Rossa partiranno dalle stesse condizioni e con i medesimi obiettivi.

Sembra tornato il sereno in casa Ferrari dopo lo scontro del weekend di Interlagos tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Il monegasco e il tedesco si sono chiariti e sono pronti a chiudere la stagione con un risultato positivo nell’appuntamento finale di Abu Dhabi.
Mattia Binotto è già proiettato alla prossima stagione, la seconda di Charles Leclerc in Ferrari e l’ultima (salvo prolungamenti contrattuali) di Sebastian Vettel col team italiano. Il tedesco non ha nessuna intenzione di ritirarsi, ma proverà fino all’ultimo ad esaudire quel sogno di vincere con il Cavallino.

A tal proposito è intervenuto Mattia Binotto che pubblicamente ai microfoni di Sky Sport ha precisato che entrambi i piloti “non devono percepire che il compagno di squadra è il loro principale avversario. Bene che sia accaduto quest’anno, in vista della prossima stagione. Ci ha permesso di guardarci negli occhi affinché non capiti più”.
Il crash tra i piloti della Rossa in Brasile, secondo il team principal della Ferrari è acqua passata. “L’importante era parlare tutti insieme, rianalizzare e capire la dinamica. Sono stati anche sfortunati che si sono toccati. Quando queste cose capitano, c’è sempre qualcosa che genera le dinamiche successive”.

binotto-leclerc-vettel

Uniti nelle difficoltà, il diktat di Mattia Binotto

È importante che dall’errore si impari – ha spiegato l’ingegnere di Losannaè la chiave di come gestire la squadra. Siamo rimasti uniti nelle difficoltà. La macchina non è meno fragile rispetto alle altre. Credo che la prossima stagione Vettel e Leclerc partiranno alla pari con l’ambizione di vincere il campionato. Mi aspetto una situazione diversa rispetto a quest’anno”.

Il team principal della Ferrari ha concluso l’intervista, elogiando da buon uomo squadra entrambi i suoi piloti: “Di Leclerc la qualità che più mi piace è la sua fame di vittorie, quando entra in macchina lo fa per essere sempre davanti. Vettel, invece, ha una grande esperienza, sul passo gara per come gestisce la gomma sulla distanza ha molto da insegnare. Ma chi mi ha stupito di più quest’anno sono stati i tifosi Ferrari. Anche per la pazienza che hanno”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: