Alla vigilia del Gran Premio del Giappone, Charles Leclerc in versione pompiere è intervento sulla questione team order, precisando che tutti i malintesi di Sochi sono stati chiariti.

Sono passate due settimane, dal fattaccio degli ordini di scuderia interpretati in malo modo in casa Ferrari nel corso del Gran Premio di Russia.
Non abbastanza, questo periodo, per mettere a tacere la valanga di voci suscitate dalla polemica Rossa in ambito ordini di squadra.
A Suzuka infatti, l’argomento tiene ancora banco, tanto che sia Vettel sia Leclerc hanno risposto alle domande dei media sull’argomento. I due Ferraristi, però, hanno tenuto a precisare che tutto è stato chiarito e risolto. Nel sottolineare questo aspetto, ha dichiarato Leclerc:”In Russia ci sono stati dei fraintendimenti ma ora è tutto risolto”.

Tutto risolto, come detto, in casa Ferrari, poiché entrambi i piloti hanno chiarito nel corso di incontri privati con Mattia Binotto le loro posizioni e, se necessario hanno ammesso i loro errori.
Chiarimento indolore, a Maranello, per una situazione che già il team aveva sistemato nel corso della gara di Sochi, ristabilimento le gerarchie, grazie alla strategia. Ciò, però non è stato sufficiente a non far montare il caso, chiuso oggi con dichiarazioni ufficiali.

Ha esordito Charles Leclerc: “Russia ci sono stati dei fraintendimenti ma ora è tutto risolto”, il quale ha aggiunto:”Ovviamente sembrava che fosse un grosso problema dall’esterno, cosa che sicuramente non lo era, ma ora va tutto bene”.

A corredo di queste parole, il Monegasco ha spiegato nel dettaglio quale è stata la causa che ha portato a questa situazione: la poca chiarezza degli ordini a inizio gara.
Causa prontamente individuata, e contromisure subito adottate, per far sì che tutto ciò non accada più in futuro.

“Penso che sia chiaro dall’inizio della stagione che dobbiamo obbedire agli ordini della squadra,” ha proseguito il #16 di Maranello, che ha aggiunto: “e ciò che è chiaro è che la situazione non era chiara per entrambi i piloti all’inizio della gara. Questa è la cosa più importante e faremo in modo che questa situazione non si ripeta più in futuro”.

Poca chiarezza, prima della partenza in Russia per la Ferrari, che ha portato i driver a interpretare male gli ordini.
E, a quanto pare, ha portato Seb Vettel a violarli, cosa che ha poi riconosciuto e della quale si è scusato.
A Charles però, è stato chiesto se ha avuto modo di confrontarsi direttamente con il compagno riguardo l’accaduto.
L’ex FDA ha così replicato:

“No, sfortunatamente ho avuto delle cose da fare il giorno in cui era a Maranello, quindi non abbiamo avuto la possibilità di parlare insieme. Ho avuto un incontro con Mattia Binotto e ne lui ne ha avuto uno con Seb il giorno prima e tutto è ok.”

Archiviata la questione team order, ormai chiarita, CL16 ga risposto alle domande  su quello che è il potenziale della SF90, e a seguire, su quelle che sono le chance di vittoria per la Rossa a Suzuka.
A riguardo, il pilota di Monaco si è dimostrato alquanto fiducioso.

“Funziona abbastanza bene da quando siamo tornati dalle vacanze,” ha spiegato Leclerc.
“La macchina è fantastica, abbiamo avuto quattro pole di fila, il che è sempre bello. Le ultime due gare non sono state quello che mi aspettavo, ma c’è la prestazione che penso sia la cosa più importante. Non ci sono ragioni per non essere competitivi questo fine settimana, quindi vedremo come va”.

Prima di concludere, Charles Leclerc ha parlato di quello che sarà il programma di lavoro dei team in questo weekend. Un weekend che potrebbe essere accorciato di un giorno a causa del tifone Hagibis, che potrebbe far slittare le qualifiche alla Domenica mattina.
Per questo dunque, il lavoro che faranno i team domani avrà un’importanza a dir poco fondamentale per il prosieguo del fine settimana.

“Ci concentreremo soprattutto sul venerdì –ha concluso il ferrarista- il sabato sembra essere complicato, se non impossibile da guidare, quindi il venerdì sarà molto importante e quindi spero che possiamo avere una domenica molto positiva”.

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: