Dopo la pausa estiva si ritornerà a correre in Formula 1, questa volta sul circuito belga di Spa-Francorchamps, ma non è tutto oro ciò che luccica, infatti la partecipazione della Force India nel GP è a rischio.

Il team Indiano era entrato in regime di amministrazione controllata, a causa dei problemi finanziari accumulati da Vijay Mallya. Il problema era stato sollevato dal pilota Sergio Perez e dalla Mercedes, a causa dei crediti verso la scuderia indiana.

Successivamente il 7 agosto la FRP Advisory (l’amministrazione provvisoria), hanno riferito che l’accordo per la cessione del team a una cordata di imprenditori capitanata dal magnate Lawrence Stroll, padre del pilota della Williams, Lance.

Per completare la cessione del team è stata necessaria l’autorizzazione di ben 13 banche creditrici indiane, a causa delle questioni legali collegate alla vecchia proprietà di Vijay Mallya e Subrata Roy.

Secondo quanto riferito da RaceFans, questa procedura non si è completata nei tempi previsti per il Gran Premio del Belgio. Infatti, il team indiano doveva essere acquistato come “continuità aziendale” ma è stata acquistato come “vendita di attività”, particolare molto importante che mette a rischio la presenza del team sulla griglia di partenza del GP del Belgio.

Al momento l’iscrizione al campionato di Formula 1 appartiene alla società Force India Limited, proprietaria della Sahara Force India, mentre la cordata di imprenditori che ha acquistato il team, secondo i documenti risulta proprietario di tutti i beni del team (monoposto incluse).

Questa situazione dovrà avere uno sbocco risolutivo nel giro di 48 ore, in caso contrario la Force India non sarà partecipe al Gran Premio del Belgio in programma.

Foto Albert Fabrega …. Spariti i loghi della Sahara Force India

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: