Oggi si è aggiunta una voce nuova al coro dei critici di Sebastian Vettel e delle strategie Ferrari, si tratta del due volte campione del mondo F1 Mika Hakkinen, oggi brand ambassador del gruppo scommesse Unibet.

Il finlandese, in un intervista rilasciata proprio sul portale per il gambling Unibet, ha rimproverato la cattiva gestione dei piloti Ferrari ed estimato le gesta di Lewis Hamilton.

“Nessuno può dire che Lewis si trova al comando grazie al vantaggio prestazionale della Mercedes – ha dichiarato Mika Hakkinen – Hamilton ha dimostrato un grande abilità in gara e non ha commesso gli errori che invece ha commesso Seb, specialmente in partenza. Ma ha avuto anche dei grossi benefici dalla fantastica partnership con Valtteri Bottas”.

Il contributo di Valtteri Bottas è risultato, per ora, determinante in stagione. La Mercedes conserva un bottino di 25 punti di vantaggio sulla Ferrari in classifica costruttori. Sebastian Vettel, dopo la débacle di Monza, accusa un handicap di 30 punti dall’attuale campione del mondo Lewis Hamilton.

Il finlandese ha criticato l’approccio controproducente avuto dalla coppia piloti di Maranello nel primo giro del Gp d’Italia.

“Dal momento in cui si sono spente le luci dei semafori, è stato chiaro che la Ferrari aveva una coppia di piloti in gara l’uno contro l’altro – ha ammonito l’ex pilota della McLaren – in Mercedes, invece, si lavorava insieme. È stato un errore di leadership e di strategia, quello di non sedersi sabato sera con Kimi e Sebastian per pianificare come sarebbe dovuta andare la gara. Per battere Lewis, adesso dovranno lavorare alla perfezione in tutti i fine settimana, magari sperando che i loro rivali abbiano anche qualche problema…”.

Le parole del campione del mondo 1998 e 1999 lasciano riflettere e celano una verità inconfutabile. Senza un problema o un clamoroso errore di Lewis Hamilton, occorre il contributo di tutti ed una cooperazione perfetta degli uomini in rosso per ribaltare il pronostico finale il prossimo 25 novembre ad Abu Dhabi.

Il messaggio del presidente Ferrari

John Elkann, nuovo presidente del Cavallino Rampante, ha confermato Maurizio Arrivabene al vertice della gestione sportiva della Ferrari.

“Ha una grande responsabilità, è sostenuto e fa parte, così come tutti i piloti e tutti quelli che lavorano in Ferrari, di un’unica squadra – ha annunciato Elkann – la priorità è quella di portare avanti lo spirito di Enzo Ferrari, mancato 30 anni fa. Quello spirito di squadra con cui andiamo verso un futuro da costruire e che sarà all’altezza del nostro glorioso passato”.

Un messaggio che racchiude lo spirito di squadra che occorre ritrovare per continuare ad inseguire quel sogno con “unità e determinazione” come proclamato dal presidente Elkann.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: