Lewis Hamilton è sulla strada giusta per diventare il pilota più vincente della F1 battendo Michael Schumacher e il suo ex compagno di squadra in Mercedes, Nico Rosberg, afferma di sentirsi bene se succederà.

Il tedesco è stato l’unico, da quando è iniziata l’era dell’ibrido in F1,a battere il campione inglese durante una stagione intera, strappandogli il mondiale 2016, perciò Rosberg pensa che più record riesca a superare Hamilton e più lustro riceverà la sua impresa. Queste le sue parole:

Non sarebbe male vedere Hamilton diventare il più grande pilota di tutti i tempi e superare i record di Schumacher, mi fa pensare “Ok Nico, hai fatto un gran lavoro”.

Inoltre Rosberg ha rivelato che durante il Mondiale 2016, passava otto ore a settimana con uno psicologo, il quale lo aiutava a cercare di battere Hamilton con la stessa arma che ha sempre usato il campione inglese per vincere: la mentalità. Ecco le parole di Rosberg:

Due ore al giorno tutti i secondi giorni del mio allenamento mentale, è stato un grande sforzo ed è stato uno dei più grandi motivi per cui ho vinto quell’anno. Dedicavo ogni singolo secondo della mia vita per vincere la gara successiva e il campionato. Lewis mi ha spinto a cercare modi per diventare il migliore, più di quanto avessi mai pensato di fare, proprio perché lui è il migliore di sempre o sicuramente tra i migliori. Perciò per batterlo devi dare tutto quello che puoi. È l’unico modo per batterlo.”

Hamilton è in testa al mondiale che lo porterebbe a 6 titoli totali, uno in meno di Schumacher e ha 79 vittorie contro le 91 del tedesco.

Rosberg ha parlato anche di come affrontava i weekend di gara rispetto ad Hamilton:

Raramente vedevi il vero Lewis il venerdì, ma il sabato e la domenica era un’altra storia. Io ho sempre lavorato duro dal venerdì, miglioravo il setup della macchina e poi veniva lui, si impegnava seriamente e con il suo talento, spesso prendendo anche il mio lavoro sulla macchina, mi batteva in qualifica. È orribile.”