Dopo le varie notizie che riportavano un ritorno di Simone Resta in Ferrari come chief designer, oggi è arrivata l’ufficialità dell’addio dell’ingegnere bolognese da parte dell’Alfa Romeo, la quale con un annuncio ufficiale ha dichiarato:

L’attuale responsabile degli aerodinamici, Jan Monchaux, sarà promosso nel ruolo di direttore tecnico a partire dal prossimo 1° agosto 2019. La decisione è conseguente alla partenza di Simone Resta, prevista per la fine di luglio”.

Il team principal della scuderia elvetica ha commentato così l’annuncio ufficiale:

Voglio ringraziare Simone per il suo contributo allo sviluppo del team e gli auguro il meglio per il suo lavoro futuro. Per Jan, sono entusiasta della sua promozione. Ha fatto un lavoro brillante e sono certo che sarà in grado di dirigere il nostro gruppo tecnico nella scalata del nostro team.”

L’ormai nuovo chief designer Alfa Romeo Jan Monchaux ha voluto commentare la sua promozione, ecco le sue parole:

Non vedo l’ora di ricoprire il nuovo ruolo. I proprietari, il board decisionale e il team principal hanno mandato un messaggio semplice ma forte: credono nella continuità e nelle qualità e nel lavoro dell’attuale team. Starà ora a noi mostrare che hanno avuto ragione. Sono certo che il nostro futuro sarà brillante.”

Tutto sembra combaciare con il piano descritto nelle scorse settimane dal nostro sito, Simone Resta si accinge al ritorno in Ferrari da chief designer, ruolo che aveva prima dell’addio per andare in Alfa Romeo.

Peccato però che la scuderia di Maranello potrà riavere l’ingegnere italiano operativo sulle sue monoposto solo dopo che Resta avrà scontato il suo periodo di “gardening”. Ma di cosa si tratta?

Il gardening leave é un provvedimento ideato per tutelare le squadre che vedono andare verso altri team i loro tecnici. Questi non hanno il permesso di avere rapporti di lavoro con i nuovi datori per un periodo minimo di sei mesi. In questo modo si cerca di evitare che i segreti della vecchia squadra d’appartenenza possano essere svelati alla concorrenza.

Perciò Simone Resta molto probabilmente lavorerà sullo sviluppo delle Ferrari stradali, ma quando il suo periodo di gardening sarà concluso, potrà concentrarsi sul progetto della monoposto 2021. La Ferrari attende.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: