La Red Bull è al top con il thailandese Albon che precede Bottas e le Ferrari con gomme intermedie. La pista scivolosa ha condizionato il primo turno brasiliano.

La Prima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile si è conclusa con la sorpresa del neo-riconfermato Alexander Albon al comando delle operazioni. Il pilota della Red Bull targata Honda ha sfruttato bene le gomme intermedie girando in 1’16”142 tenendosi alle spalle la Mercedes di Valtteri Bottas che è secondo in 1’16”693. Come anticipato, la pioggia è stata la grande protagonista della mattinata brasiliana, con i top team che hanno azzardato la gomma slick, ma tutti sono andati nettamente in difficoltà.

Max Verstappen e la Ferrari di Charles Leclerc hanno remato alla S di Senna, con l’olandese che è andato anche a girarsi. A fare le spese maggiormente del passaggio alle Soft è stato proprio il leader Albon, che è andato a sbattere all’ultima curva. I tempi sono stati comunque poco indicativi, con le rosse che hanno firmato la terza posizione con Sebastian Vettel e la quarta con il compagno di squadra monegasco. Le vetture di Maranello non sono scese sotto al piede dell’1’17”, ma va rimarcato che hanno girato in precedenza rispetto ad Albon e Bottas sfruttando una pista più scivolosa e difficile da affrontare.

Il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton ha preferito non prendersi grandi rischi restando praticamente sempre nel suo garage, tralasciando un paio di out lap con le intermedie. Il britannico è sceso in pista nel finale con gomme medie, ma il suo tentativo è stato vanificato dalla bandiera rossa innescata dall’incidente di Albon. Anche Verstappen non ha fatto segnare tempi di rilievo, dunque non si tratta che aspettare la sessione pomeridiana per trarre maggiori indicazioni. Le previsioni danno un miglioramento che potrebbe permettere alle squadre di prendere confidenza con la pista in vista del sabato e della domenica. Alle 19 ora italiana la seconda sessione di libere.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: