Seconda pole della carriera per super Max che domina le qualifiche brasiliane. Buona prova della Ferrari con Seb in prima fila mentre Leclerc chiude quarto e scatterà quattordicesimo.

Max Verstappen ha ottenuto la pole position nelle qualifiche del Gran Premio del Brasile ad Interlagos, confermando la grande crescita in questo finale di stagione della Red Bull targata Honda. Per l’olandese sarebbe potuta essere la terza se non fosse stato penalizzato in Messico, dunque grande soddisfazione per il pilota olandese che ha girato in 1’07”508, precedendo per 123 millesimi la Ferrari di Sebastian Vettel. Per il Cavallino è stata comunque una qualifica positiva, ma il tedesco deve accontentarsi della piazza d’onore nelle prove brasiliane per il terzo anno di fila.

Non è mai stata realmente in partita la Mercedes: Lewis Hamilton ha tirato fuori un gran giro nel finale per piazzarsi al terzo posto in 1’07”699, ma le frecce d’argento sono state le vetture più competitive in simulazione di passo gara e vanno dunque tenute d’occhio per domani. Solo quarto Charles Leclerc che dovrà anche retrocedere di 10 posizioni sulla griglia di partenza dopo il cambio di power unit. Il monegasco ha pagato un errore nel suo giro decisivo nel settore centrale. Quinto Valtteri Bottas, davanti ad Alexander Albon che accusa quasi mezzo secondo da super Max. Benissimo la Toro RossoHonda di Pierre Gasly che ha preceduto la Haas di Kevin Magnussen. Ottimo il sabato del team statunitense che con il decimo tempo di Romain Grosjean alle spalle dell’Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen ha piazzato due monoposto in Q3. L’ultima volta era successo in Spagna.

La Q2 vede una grande impresa di Raikkonen che riesce a qualificarsi per l’ultima fase di qualifica con l’Alfa Romeo Racing, mentre Antonio Giovinazzi viene eliminato con il tredicesimo tempo dopo un testacoda nel finale. Malissimo le Renault con Daniel Ricciardo dodicesimo e Nico Hulkenberg quattrodicesimo davanti alla Racing Point di Sergio Perez. Giornata difficile in casa McLaren con Lando Norris che chiude undicesimo. Nel Q1 le Red Bull dominano la scena, ma la sorpresa è il problema sulla McLaren di Carlos Sainz che non riesce neanche a scendere in pista per problemi sulla sua monoposto. Vengono dunque eliminati Daniil Kvyat, Lance Stroll e le Williams di George Russell e Robert Kubica. Alle 18:10 di domani ora italiana la partenza della gara.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: