Dopo i due secondi posti in Belgio e a Monza, il campione del mondo in carica Lewis Hamilton sembrava il favorito numero uno per prendersi la pole position a Singapore, pista ideale alla sua Mercedes W10 e con caratteristiche sfavorevoli per la Ferrari, ma le cose non sono andate come previste per l’inglese, che domani partirà 2°, alle spalle di Charles Leclerc e davanti a Sebastian Vettel.

Probabilmente nessuno si aspettava una SF90 così competitiva, ma gli aggiornamenti aerodinamici portati dal team di Maranello hanno permesso ai due piloti della Rossa di poter spingere al massimo tra le curve strette e tortuose del Marina Bay Circuit di Singapore.

Lewis Hamilton

Lewis Hamilton, favorito per la pole position, ha parlato nelle consuete interviste post qualifiche, ed è sembrato perplesso e sorpreso riguardo la velocità della Rossa, ecco le parole dell’inglese:

Non so sinceramente dove abbiano trovato questo passo oggi, potenzialmente non era la loro pista ma hanno fatto un gran lavoro e Leclerc un grande giro. Avevo bisogno di qualcosa di speciale, ho dato assolutamente tutto ciò che avevo, sono sicuro di aver toccato un paio di volte il muro, ma non potevo fare di più. Contento di essere in prima fila. Domani dovremo essere aggressivi in modo tale da sperare di dividerli...”.