Dopo la pessima prestazione della Ferrari negli Stati Uniti, non sono mancate le polemiche dei team rivali, nel post gara soprattutto Verstappen ha accusato il team di Maranello di aver barato nelle gare precedenti visto che alla vigilia del GP di Austin la FIA ha mandato una direttiva alle squadre sul flusso di carburante, la risposta di Mattia Binotto non è però tardata ad arrivare.

La Rossa è finita nell’occhio del ciclone dopo le grandi prestazioni della SF90 al rientro dalla pausa estiva, le nuove evoluzioni della Power Unit hanno permesso infatti alla Ferrari di centrare 6 pole position consecutive e 3 vittorie dopo la disastrosa prima parte di stagione. F1 Ferrari Binotto 

Il 22 ottobre la Red Bull ha inviato una richiesta di chiarimento alla FIA, la quale ha quindi portato una direttiva tecnica sul flusso di carburante per il Gran Premio degli Stati Uniti, nel quale la Ferrari dopo aver sfiorato la pole position in qualifica, ha avuto tante difficoltà in gara, arrivando a 50 secondi dal vincitore Valtteri Bottas. 

Il team principal Mercedes Toto Wolff, dopo la gara, ha risposto alle domande riguardo la pessima performance delle Ferrari:

Abbiamo appena visto i dati della gara e la velocità (della Ferrari) sembra totalmente diversa rispetto alle ultime gare. Ma ovviamente non so se la causa è la direttiva tecnica o si tratta di un altro problema, non possiamo sapere cosa ha fatto la Ferrari. Se qualcuno ha operato nel modo chiarito dalla direttiva tecnica, vuol dire che ha barato. Non è una  zona grigia, ma una chiara violazione del regolamento”.

Risultati immagini per toto wolff                                             Immagine DailyExpress

Alla stessa domanda ha risposto anche il team principal Red Bull Christian Horner:

“La Ferrari ha perso una monoposto nelle fasi iniziali e abbiamo visto Leclerc faticare nel trovare il ritmo giusto. Ma solo la Ferrari conosce i motivi dietro questo calo di performance. Da parte nostra tempo fa abbiamo chiesto dei chiarimenti alla FIA, ritengo sia una procedura corretta prima di sprecare degli sforzi. Il bollettino tecnico è molto chiaro, e questo non vuol dire che qualcuno stesse facendo qualcosa contro il regolamento. Ma se lo fosse, sarebbe ovviamente illegale”.

Risultati immagini per christian horner                                      Immagine DailyExpress

Se la risposta dei due team principal è rimasta sul vago, senza mai accusare direttamente la Ferrari, la risposta di Max Verstappen nelle interviste post gara ha lasciato tutti di stucco:

“Questo è ciò che succede quando non bari più, non ne sono affatto sorpreso dopo quello che è venuto fuori. Questo spiega tutto”.

Risultati immagini per max verstappen                                      Immagine DailyExpress

Ovviamente la risposta del team principal Ferrari Mattia Binotto non è tardata ad arrivare, visto che le accuse dell’olandese della Red Bull sono prive di prove effettive:

“Ho letto e sentito molti commenti questo fine settimana in merito ad una direttiva tecnica e ad un presunto impatto che avrebbe avuto sulla performance delle nostre vetture. Ho sentito dei commenti a fine gara, che ritengo essere molto deludenti. In qualifica siamo stati molto vicini alla conquista della pole position, credo che Seb avrebbe potuto ottenerla ma è stato un po’ cauto in una curva. Charles, come sapete, ha avuto un problema nella sessione FP3, e abbiamo dovuto montare una power unit precedente.”

“Se analizziamo anche la gara sicuramente il nostro cruccio non è stata la velocità in rettilineo, ma abbiamo sofferto problemi di aderenza della vettura soprattutto nel primo stint, con entrambi i piloti. Non posso che sottolineare come questo tipo di commenti siano completamente sbagliati, non va bene per lo sport, e credo che tutti dovrebbero essere un po’ più cauti.”

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: