Eric Boullier ha rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di direttore sportivo della McLaren, ad annunciarlo è stato proprio il team di Formula 1 su twitter, con Gil de Ferran che ha assunto il ruolo dell’uscente Boullier.

L’ormai ex direttore sportivo della McLaren Boullier ha dichiarato in questo modo le sue dimissioni:

“Sono molto orgoglioso di aver lavorato con un team così brillante negli ultimi quattro anni, ma riconosco che ora è il momento giusto per me di dimettermi. Voglio augurare a tutti alla McLaren il meglio per il resto della stagione e per il futuro”.

La McLaren dal suo ritorno in Formula 1 sta passando momenti bui e difficili, a causa di problemi di affidabilità dapprima causati dalla power unit Honda che la monoposto ha montato fino allo scorso anno, mentre da quest’anno con la fornitura della power unit da parte della Renault il team inglese sta iniziando a vedere un piccolo spiraglio luminoso e di speranza per il futuro.

La McLaren si presenterà nel weekend casalingo con un Fernando Alonso che occupa l’ottava posizione nella classifica dei piloti e un sesto posto che potrebbe aspirare anche a diventare quarto nella classifica dei costruttori (a -5 dalla Force India e a -18 dalla Renault).

Dopo le dimissioni presentate nella giornata del 3 luglio, la McLaren ha annunciato anche una leadership tecnica del team semplificata, dando a Simon Roberts, COO di McLaren Racing il ruolo di supervisione della produzione, della logistica e dell’ingegneria; Andrea Stella nominato direttore esecutivo mentre Gil de Ferran assumerà il nuovo ruolo di direttore sportivo, per massimizzare l’efficacia del pacchetto gara del team.

Zak Brown, CEO della McLaren Racing ha dichiarato che:

“Le cause (ndr. delle scarse prestazioni) sono sistemiche e strutturali, che richiedono importanti cambiamenti dall’interno. Con l’annuncio di oggi, iniziamo ad affrontare questi problemi e facciamo il primo passo sulla nostra strada verso la ripresa”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: