A Wheels&Heels si racconta Paola Caputo, conosciamo insieme la sua passione e la sua attività legata al motorsport.

  • Ciao Paola , di cosa ti occupi, se parliamo di motori e motorsport in cosa è impegnata Paola Caputo.

Paola Caputo nel mondo dei motori è massaggiatrice sportiva e socia di Fitrace Sport&Wellness. Oltre ai massaggi per la società mi occupo di tutta la parte amministrativa, finanziaria e nell’organizzazione delle trasferte.

  • Come è nata la tua passione per i motori? E quando hai deciso che i motori e il motorsport avrebbero fatto parte della tua vita?

Sin da ragazza mi sono molto interessata allo sport in generale e al benessere fisico. In settembre 2009 ho conosciuto Robert Melioli e nel 2010 da una sua idea è nato il progetto Fitrace Sport&Wellness. Robert, oltre ad essere socio, è preparatore atletico, massaggiatore sportivo e personal trainer

  • Svolgi un’attività molto interessante ed importante, che dovrebbe avere ancora più spazio in pista, raccontaci un po’ di Fit Race e della tua carriera.

Fitrace Sport&Wellness: il benessere in pista è una società di Reggio Emilia, che da anni svolge attività di preparazione atletica e massaggi sportivi negli autodromi italiani ed Europei e extra Europa.

Abbiamo sviluppato un protocollo di lavoro, FRP( Fit Race Protocol), per permettere ai piloti e agli addetti ai lavori di raggiungere uno stato di relax mentale e di recupero energetico attraverso programmi individuali creati sulla base delle esigenze e delle necessità di ciascuno.
L’obiettivo è quello di permettere ad ogni pilota, meccanico, personale presente in pista di essere protagonista del proprio benessere prima e dopo ogni gara, un vero e proprio progetto globale di armonia tra corpo e mente.

Fit Race Sport&Wellness si avvale di una struttura mobile, un motor-home di 11 metri, completamente insonorizzato, climatizzato, dotato di sauna, doccia, servizio di lavaggio e asciugatura tute, sala relax con cromoterapia ed ampia zona per trattamenti fisioterapici

In questi anni abbiamo raggiunto diversi autodromi per essere presenti in campionati e gare, per svolgere il nostro lavoro a supporto dei nostri piloti-clienti presenti in autodromo o in esclusiva per alcuni piloti o collaborando con dei team

Superstars Gruppo Peroni Race Aci Sport
Super Trofeo Lamborghini Formula X Italian Series 24H di Spa
24H di Dubai 24H di Barcellona 24H di Silverstone
25H Fun Cup 12H del Mugello

  • Il mondo dei motori è un mondo che nasce maschile, ma ora per passione e competenze le quote rosa stanno aumentando, spiegaci un po’ cosa ne pensi e la tua esperienza tra difficoltà e vantaggi, collaborazione e conflitti con la sfera maschile dal punto di vista della preparazione. Hai qualche aneddoto da raccontarci?

All’inizio non è stato facile entrare in questo mondo “tutto al maschile”, dove il ruolo una donna che fa massaggi era visto in maniera poco convincente; ti proponi per fare assistenza ad una gara di 24h e ti senti dire che è troppo impegnativa e che una donna non riesce a gestirla poi si ricredono; ti proponi di sbloccare il trapezio di un pilota ma pensano che è impossibile poi a fine massaggio si ricredono.
Non è bello da dire ma l’uomo non ha ancora capito che se c’è passione nel fare il proprio lavoro non serve essere uomo o donna e ricordiamo che la donna non è solo stata creata per avere dei figli.
Lo dimostrano donne pilota diventate madri che dopo pochi mesi erano già in autodromo per giornate di test
Con il girovagare per autodromi in tutti questi anni e grazie anche alla pubblicità fatta tramite i social network qualcosa si sta iniziando a smuovere….. ma quanta fatica…..

  • Da un punto di vista esterno, cosa ne ne pensi dell’attuale ruolo delle donne nel mondo dei motori e del motorsport?

In questi ultimi anni ho visto che le donne all’interno della grande famiglia del motor sport è aumentato e che alcune rivestono ruoli importanti (commissari di pista, ingegneri, giornaliste sportive). E’ anche aumentato il numero delle donne pilota che competono in varie categorie con risultati incoraggianti.
Tutto ciò fa piacere e se in questo ambiente ”tutto al maschile” una piccola quota è rosa è perché negli anni le donne hanno dimostrato di aver carattere, determinazione, costanza, pazienza per provare a farne parte.

  • Far combaciare vita lavorativa e quotidiana è sempre difficile, a maggior ragione se ci sono weekend in pista e gare, come riesci a conciliare il tuo lavoro e la tua vita “da donna”?

Effettivamente non è facile conciliare il tutto anche perché per me Fitrace Sport&Wellness è una seconda attività, dato che durante la settimana lavoro in banca.
Devo dire che il lavoro in banca non mi ostacola in questa passione dato che utilizzo una parte della giornate di permessi e ferie per poter essere presente in pista durante i weekend di gara o per le gare endurance

  • Paola tra ieri e domani…una vittoria già conquistata e un sogno per il futuro

Non parlerei di vittorie conquistate ma di piccole battaglie vinte….non è stato facile far capire a piloti e meccanici che è meglio correre o lavorare senza dolori muscolari e tensione fisica . Ma a volte non sono tanto i piloti e/o i meccanici a non capire ma i proprietari dei team o gli organizzatori degli eventi….
Certo in un fine settimana non siamo in grado di guarire nessuno ma usufruire dei nostri trattamenti permette di poter affrontare meglio gli impegni del weekend
Sogni per il futuro….. 24H di Le Mans e Parigi – Dakar a supporto di un team o di alcuni piloti e perché no 24H di Daytona sempre dando il massimo nel nostro lavoro

  • In ultimo scrivi una frase che ti rappresenta

Qualunque età tu possa avere sarai sempre abbastanza giovane per poter fare tutto ciò che ti rende felice.

Un ringraziamento a Paola Caputo per averci raccontato di sè e a Fit Race Sport&Wellness per il supporto a team e piloti, un’attività veramente utile e interessante!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: