Si racconta a Wheels&Heels Rosanna Marziano, conosciamo insieme questa donna e mamma impegnata a 360 ° nel motorsport e sentiamo il profumo della passione tramite le sue parole!

  • Ciao Rosanna , di cosa ti occupi, se parliamo di motori e motorsport in cosa è impegnata Rosanna Marziano attualmente.

Sono insegnante e istruttore di scuola guida, gestisco due aziende di autotrasporto frequentemente aiuto i miei colleghi in corsi professionali di cronotachigrafo e CQC. Attualmente sono impegnata nel Sodi World Series, un campionato Karting Rental di grande livello; inoltre partecipo a vari campionati Rental organizzati nelle varie piste del Nord Italia.

  • Come è nata la tua passione per i motori? E quando hai deciso che i motori e il motorsport avrebbero fatto parte della tua vita?

La passione per i motori è dentro di me, è dentro il mio spirito, ho sempre amato la velocità e le competizioni su 2 e 4 ruote. Ho capito fin da giovane che il motorsport sarebbe stata una parte fondamentale della mia vita. Mi ha sempre affascinato la grinta, la determinazione e lo stile di guida di due leggende, Michele Mouton nelle 4 ruote e Daniela Tognoli nelle 2 ruote.

  • Sei una donna dal grande piede, quale kartodromo è il tuo preferito? Se ti diciamo raccontaci la tua migliore gara, quale ci racconti.

Ho due kartodromi preferiti, anche se ogni pista ha il suo fascino. La mia pista preferita è sicuramente la PG Corse di Ronco Scrivia, ma adoro girare ed allenarmi ad Albenga nella pista drift kart indoor dell’amico Roberto Arnaldi: è stato proprio lui ad insegnarmi le traiettorie sul kart. La mia miglior gara è quella che devo ancora fare, in quanto bisogna sempre guardare avanti e mai indietro…

  • Raccontaci il tuo rapporto con la pista, hai passione per auto e moto, ma se dovessi scegliere?

La pista per me è vita, libertà, adrenalina!!! Ora mi sto confrontando con il mondo kart delle 4 ruote, ma il mio cuore è sempre sulla 2 ruote, non c’è dubbio.

  • Il mondo dei motori è un mondo che nasce maschile, ma ora per passione e competenze le quote rosa stanno aumentando, spiegaci un po’ cosa ne pensi e la tua esperienza tra difficoltà e vantaggi, collaborazione e conflitti con la sfera maschile. Hai qualche aneddoto da raccontarci?

 

  • L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e scarpe

Il motorsport è un mondo prettamente maschile, ma negli ultimi anni le quote rosa sono aumentate è questo è un bene!!! Sicuramente c’è ancora molta diffidenza, ma come dico sempre l’unico avversario è il cronometro e il cronometro non ha sesso!!! Aneddoti ne avrei tanti da raccontare, ma il più frequente è quello di vedere la faccia dei colleghi maschietti quando mi tolgo il casco e si accorgono che sono una donna, magari più veloce di loro, quella è sempre una bella soddisfazione e mi spinge a continuare con ancora più grinta e voglia.

  • Cosa ne pensi delle iniziative che stanno nascendo a sostegno dell’aumento delle quote rose nel motorsport? Cosa faresti per avvicinare più bambine e ragazze ai motori e cosa consiglieresti invece alle ragazze che vogliono vivere questa passione.

Il mondo Kart Rental ha dei prezzi abbastanza accessibili e questo è un fattore positivo, perché come ben sappiamo il motorsport, che sia a 2 o a 4 ruote, è molto costoso anche a livello amatoriale, ma con impegno e sacrificio in queste nuove categorie è possibile divertirsi al giusto prezzo. Personalmente sto vivendo l’esperienza di mia figlia Serena che corre con i suoi pari età e sono molto contenta, inoltre anche mio figlio Alex corre con le minimoto: spero di trasmettergli la mia stessa passione senza troppo stress, deve rimanere sempre un divertimento e i ragazzi vanno fatti crescere con spensieratezza e senza ansia da risultato, poi se son rose fioriranno…

  • Far combaciare vita lavorativa e quotidiana è sempre difficile, a maggior ragione se ci sono weekend in pista e gare, come riesci a conciliare il tuo lavoro e la tua vita “da donna” , mamma e moglie?

Far combaciare il tutto, specialmente con un attività in proprio, una famiglia e due figli non è semplicissimo, ma grazie a mio marito in primis, che mi sostiene e mi aiuta moltissimo, riesco a coniugare entrambe le cose. Sono circondata anche da uno staff di primissimo livello, in particolare per tutti gli aspetti organizzativi delle gare.

  • Rosanna tra ieri e domani…una vittoria già conquistata e un sogno per il futuro

La vittoria più bella è sicuramente quella, a distanza di tanti anni, di portare avanti la mia passione oggi come 30 anni fa. Un sogno per il futuro sarebbe sicuramente essere una delle donne al top nella classifica mondiale delle Sodi World Series: ce la metterò tutta!!! Attualmente sono terza nella classifica PG Corse 2019 – Sprint Cup, 18° nella classifica nazionale su 510 piloti in gara e occupo la 166° posizione a livello internazionale su un totale di 4475 piloti.

  • Cosa ne pensi dell’attuale ruolo delle donne nel mondo dei motori e del motorsport?

Le donne nel motorsport, come nella vita lavorativa, avanzano e piano piano le troviamo in posizioni che fino a 10 anni fa erano impensabili, e questo è un bene. Tuttavia la mia linea è sempre stata quella della meritocrazia, quindi che sia donna o uomo poco importa, se merita quella posizione o quel ruolo ben venga.

  • In ultimo scrivi una frase che ti rappresenta

La frase che più mi rappresenta è: NON C’È SCONFITTA NEL CUORE DI CHI LOTTA!

Non ci resta che fare un grande in bocca al lupo a Rosanna, donna ricca di passione che vive di adrenalina, di sicuro la terremo d’occhio molto volentieri!