A Wheels&Heels si racconta Desiree Bizzarro, la prima stungirl italiana, ci parla di sè della sua passione e del suo lavoro adrenalinico, un sogno diventato realtà vissuto fin da piccola e concretizzato con energia, determinazione ed entusiasmo.

  • Ciao Desy , grazie a te scopriremo un mondo che purtroppo non tutti conoscono e tu sei la prima della storia….dicci di cosa ti occupi, se parliamo di motori e quattro ruote in cosa è impegnata  Desy Bizzarro?

Salve a tutti , sono Desy Bizzarro e sono una pilota acrobatica specializzata nella guida di precisione di auto e quad . Mi esibisco in spettacoli dal vivo insieme al mio team in giro per il mondo.

  • Come è nata la tua passione per i motori? C’è stato un momento in cui ti sei resa conto che motori e il motorsport avrebbero fatto parte della tua vita?

Sono nata in una famiglia di piloti, ricordo che da bambina tutte le sere vedevo mio papà e mio zio esibirsi davanti a migliaia di persone ,ogni sera un’emozione unica e dicevo nella mia mente : “Un giorno ci sarò anche io li in pista con loro”, credo che è stato in quel periodo che ho capito che i motori avrebbero fatto parte della mia vita per sempre.  Sono sicura che questa passione mi sia stata tramandata da loro , ho la benzina nel sangue.

  • Sei una donna racing nata in una famiglia racing, hai avuto supporto da loro?

Sono nata in una famiglia di piloti , mio nonno franco-canadese è stato il primo a portare questo tipo di spettacoli in Italia nel lontano 1950. Nonostante le persone mi reputino una ragazza fortunata per avere una famiglia del genere , diventare una pilota professionista è stato molto complicato per me . Forse non mi prendevano sul serio , o forse non essendoci stata un’altra donna come punto di riferimento prima di me , avevano paura mi facessi male , o che non avrei retto la pressione,  quindi all’inizio erano tutti contrari, ma sono una donna quindi, quando mi metto una cosa in testa devo vincere io! Durante il giorno, quando in pista non c’era nessuno, prendevo di nascosto le auto degli altri che si esibivano  e cominciavo a esercitarmi cercando di imitare quello che vedevo negli spettacoli (ma non è così che si diventa dei professionisti ). Finché un giorno ho avuto un incidente. Da quel momento la mia famiglia ha capito che sarebbe stato meglio che  mi insegnassero loro e nel frattempo  io ho capito che questo sport non è un gioco e che se volevo diventare davvero una professionista avrei dovuto fare tanti sacrifici.

Donne e Motori Daisy dizzarrino stunt man girl

  • Raccontaci il tuo rapporto con la pista, cosa ti piace del tuo lavoro? Cosa consigli a chi , soprattutto donne , vorrebbe avvicinarsi alla tua professione.

Il posto che più amo al mondo è la pista , qualsiasi essa sia , piccola grande scivolosa o stretta . Credo di essere una persona abbastanza timida nella vita di tutti i giorni, però la sera quando inizia lo spettacolo ed entro in pista è come se mi trasformo. Tutte le mie insicurezze spariscono e non importa se nel pubblico ci sia tanta gente o solo una manciata di persone a guardami. Quello che provo è sempre lo stesso. Un’emozione che auguro a tutti di provare nella vita. Consiglio a tutte le donne che vogliono fare questo tipo di mestiere di non lasciarsi abbattere dagli stereotipi. In macchina non ci sono differenze tra donne e uomini, anzi come dico sempre io l’ unica difficoltà che noi abbiamo in più degli uomini è avere un seno grande e i capelli lunghi che ci ostacolano un po’ , per tutto il resto ….volere è potere!

  • Hai mai pensato di provare l’adrenalina in pista in corse automobilistiche?

Mi piacerebbe tanto partecipare a campionati drift , il mondo delle corse mi ha sempre affascinato . Sono sicura che prima o poi scenderò anche io in pista gareggiando insieme ad altre ragazze pilota!

  • Il mondo dei motori è un mondo che nasce maschile, ma ora per passione e competenze le quote rosa stanno aumentando, spiegaci un po’ cosa ne pensi  e la tua esperienza tra difficoltà e vantaggi, collaborazione e conflitti con la sfera maschile…quando togli il casco e scoprono che sei donna lo stupore è tanto. Hai qualche aneddoto da raccontarci?

Il fatto che il mondo dei motori si sta tingendo sempre più di rosa mi rende felicissima. Io credo che in una corsa a piedi è normale fare una divisione tra uomo e donna  per fattori fisici . Ma come ho detto prima in macchina o in moto siamo tutti uguali, per molte persone però non è così, pensano ancora che una donna al voltante sia per forza imbranata. All’inizio della mia carriera negli spettacoli ho dovuto dare sempre il 100% non volevo mai sbagliare niente, perché temevo il giudizio degli uomini . Ma per fortuna ho trovato sempre compagni di squadra che mi hanno motivato è che non mi hanno mai messo pressione .
Durante gli show diamo possibilità alle persone più coraggiose di fare un giro su due ruote insieme ai piloti. Mi ricordo che un giorno è montato nella mia auto un signore, lui ancora non si era reso conto che non ero un uomo indossando il casco. Quando è entrato e si è reso conto che ero una donna era deciso a scendere, chiedendomi perdono ma con una donna al volante non se la sentiva . Gli ho chiesto di fidarsi e lui ha accettato. Finito il giro, quando ha visto che ho fatto le stesse cose degli altri piloti uomini ed era ancora vivo si è scusato. Quello è un aneddoto che racconto volentieri. Mai giudicare un pilota dal genere, abbiamo tutti la stessa passione.

  • Raccontaci un po’ in cosa consistono i tuoi spettacoli e ce n’è uno che possiamo reputare il tuo preferito? E quello che invece vorresti realizzare?

Il mio spettacolo consiste nella prima parte in esibizioni con auto su due ruote, testa coda controllati, parcheggi ad alta velocità , drift sincronizzato , quad e moto. Nella seconda parte invece riproduciamo scene dei film, quello che al cinema non si vede ma che effettuano gli stunt , effetti cinematografici con il fuoco, cadute in moto e simulazioni di incidenti . Si può dire che il mio lavoro è all’insegna dell’adrenalina . Il mio spettacolo preferito è quello dove mi sto esibendo in questo periodo. Questo spettacolo ha una storia ed è ispirato alla saga fast and furious, riproduciamo le scende più adrenaliniche e difficili da effettuare.

E’ super divertente e ci tengo a precisare che lavoro insieme a mio fratello più piccolo e a mio padre, sono riuscita a realizzare quello che dicevo nella mia mente da bambina . Uno dei miei sogni e sono sicura realizzerò è quello di fare uno spettacolo di sole donne pilota! Sarebbe uno show davvero speciale !

L'immagine può contenere: una o più persone

  • Far combaciare vita lavorativa e quotidiana è sempre difficile, a maggior ragione se ci sono trasferte, hai lavorato molto all’estero, come riesci a conciliare il tuo lavoro e la tua vita “da donna”?

far combaciare vita lavorativa con quella privata non è mai stato troppo difficile . Sono abituata sin da bambina a cambiare scuola e amicizie ogni mese . La mia famiglia era impegnata 6 mesi L anno con lo spettacolo viaggiante . Però gli altri 6 mesi li trascorrevo a Roma , mia città natale . Dove appena posso torno a trovare la mia mamma e i miei amici. È il rovescio della medaglia . Ora sono in Cina , ho nostalgia di casa , ma quando entrò in macchina mi ricordo del motivo del perché sono qui e tutto il male mi
Passa .

 

  • Desy tra ieri e domani…una vittoria già conquistata e un sogno per il futuro

una vittoria grande è stata quella di essere la prima donna in Italia ad esibirsi in questi tipi di spettacoli e sono felice di aver inspirato altre ragazze e donne a diventare delle stuntgirls .mentre per il futuro mi piacerebbe specializzarmi anche nel settore delle moto , diciamo che ci sto lavorando su . In più sono impegnata a battere un guinnes world record . Ma di questo vi aggiornerò prossimamente

  • Cosa ne pensi dell’attuale ruolo delle donne nel mondo dei motori? Cosa si può fare per aumentare la loro presenza?

come dicevo prima le donne nel settore dei motori e in crescita , ma non abbastanza . Troppe poche donne a differenza dei tanti uomini . Io nel mio piccolo aiuto le donne che hanno questa passione con dei corsi di guida ‘stunt’ che svolgo a Roma , quando non sono impegnata con i tour di spettacoli in giro per il mondo .

  • In ultimo scrivi una frase che ti rappresenta

La frase che più sento mia e che ho anche tatuata sul braccio dentro è : IN EVERY SITUATION BE A STUNTGIRL
(In ogni situazione sii una stuntgirl )

 

Un ringraziamento a Desy Dizzarro che ci ha permesso di conoscere la sua storia e la sua passione divenuta un lavoro interessante e adrenalinico, un testimone che sarà da lei portato avanti, nata e cresciuta  in una famiglia a tutto gas!

 

Anna Mangione