La FIA ha deciso di rimandare a data da definirsi il GP di Cina a causa dell’emergenza Coronavirus. Tuttavia, come vi avevamo anticipato, potrebbe non essere l’unico GP Formula 1 a rischio.

 

I primi 3 Gran Premi del calendario di Formula 1 potrebbero essere rimandati o annullati, vediamo perchè. La prima gara è il GP di Melbourne, ma l’Australia sta valutando se proibire o meno l’ingresso degli italiani e giapponesi nel proprio Paese. La cosa, se dovesse diventare ufficiale, metterebbe in serio pericolo il GP visto e considerato l’ingente quantità di italiani e giapponesi che ci lavorano. Potrebbe quindi diventare impossibile la realizzazione dell’evento.

gp_melbourne_australiaLa seconda gara in calendario è il GP del Bahrein. Anche questo sembra non avere vita facile visto che il Paese ha deciso di chiudere per i prossimi 2 giorni i collegamenti con Dubai (dove si sono registrati alcuni casi di Coronavirus). Questo sarebbe un grosso problema poiché il tempo che intercorre tra i due Gran Premi di Formula 1 è di 1 sola settimana ed il collegamento Dubai-Bahrein viene sfruttato dalle scuderie per portare le monoposto sul nuovo circuito.

La terza prova del campionato di Formula 1 è il Gran Premio del Vietnam in programma il 5 aprile. Tuttavia l’aumentare dei casi nel Paese potrebbe mettere a rischio l’esistenza dell’evento proprio come già successo in Cina. Il circuito è quasi pronto per il debutto ufficiale, i lavori sono stati svolti in tempi record per garantire l’evento ma può succedere di tutto.

Non sono stati pochi gli eventi sportivi già rimandati fino ad ora a causa di questa nuova emergenza, soprattutto in Cina. Per ora sono confermate le olimpiadi di Tokyo di questa estate, ma la situazione si sta evolvendo ad un ritmo velocissimo. Insomma, nello scenario peggiore possibile inizieremmo il campionato 2020 il 3 maggio con il GP d’Olanda.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: