Wolff: ”Siamo in difficoltà nello sviluppo della nuova power unit”

Il manager austriaco ha comunque rivelato che si fida dei suoi ingegneri e dunque ci sarà tutto il tempo per recuperare

Il 2018 è stata un’annata trionfale per la Mercedes. Lewis Hamilton ha portato a casa il quinto mondiale piloti ed il team di Brackley il quinto tra i costruttori, dopo una prima parte di stagione in cui la Ferrari la stava facendo da padrona. La reazione dei tedeschi da Monza in poi è stata impressionante, con Hamilton che ha lasciato gli avversari a leccare le briciole forte di una W09 tornata di un’altra categoria.

Il segreto delle frecce d’argento dal 2014 in avanti è sempre stato la forza della propria power unit, con la Ferrari che specialmente negli ultimi tempi è riuscita più o meno ad eguagliare la potenza della Mercedes. Toto Wolff, team principal e manager austriaco ha portato alla ribalta la casa di Stoccarda in Formula 1 ed è intervenuto all’ultimo evento promozionale della Hewlett-Packard Enterprise parlando di alcuni problemi con lo sviluppo del motore 2019: ”Questo periodo è pieno di lavoro da fare in fabbrica. Il cambio dei regolamenti impone un grosso impegno dal lato dell’aerodinamica, ma non dobbiamo commettere l’errore di mettere da parte la power unit. Da questo punto di vista abbiamo avuto un piccolo problema, anche se pensavamo che il nuovo progetto potesse dare risultati migliori. Sono comunque molto ottimista e ho fiducia nei nostri ingegneri”.

”In questo momento non dobbiamo assolutamente distrarci e fare il meglio possibile. La squadra ha risolto molte volte situazioni difficili e dunque non ci resta che lavorare sodo. Il risultato effettivo lo vedremo soltanto a marzo nelle qualifiche di Melbourne, dato che abbiamo a disposizione un concetto totalmente nuovo per la nostra power unit”.

Lascia un commento