Toto Wolff: ”Abbiamo sbagliato tipologia di gomme da chiedere alla Pirelli”

Secondo il boss del team Mercedes servirebbero gomme che permettano ai piloti di battagliare maggiormente

Il team principal della Mercedes Toto Wolff è intervenuto sulla questione gomme, uno dei temi che hanno tenuto banco nel 2018. Lewis Hamilton e le frecce d’argento hanno trionfato nei mondiali piloti e costruttori, dunque si va ad Abu Dhabi in un clima rilassato in quanto i giochi sono ormai chiusi. Il manager austriaco ha così deciso di parlare delle gomme e delle richieste fatte dai team alla Pirelli, unico fornitore da ormai otto stagioni.

Wolff ci ha tenuto a precisare che è assurdo il fatto che i piloti debbano rallentare notevolmente il ritmo a volte per consumare di meno gli pneumatici ( specialmente a Monaco e Singapore è successo così), e la situazione a suo parere dovrebbe cambiare. In Brasile i piloti ed i tecnici della casa milanese si sono incontrati per discutere del futuro e di quali scelte verranno attuate nella prossima stagione. Questo il commento di Toto Wolff: ”Credo che l’incontro con la Pirelli sia stato positivo per i piloti. Li sosteniamo e sappiamo quanto sia difficile il loro lavoro. Credo che ultimamente siamo stati noi squadre a chiedere qualcosa di sbagliato, chiedendo mescole via via più morbide che causassero un alto degrado e più soste ai box”.

Secondo Wolff la situazione va totalmente cambiata, spingendo verso mescole più dure: ”Necessitiamo di coperture più robuste e la Pirelli è perfettamente in grado di realizzarle, siamo noi che dobbiamo consigliarli a dovere. Tutto ciò porterà i piloti a poter spingere maggiormente nelle fasi di gara e restare in scia a chi li precede senza soffrire di blistering o degrado. Così si avranno gare più avvincenti e serrate, senza che nessuno sia costretto a troppe soste o rallentare il proprio ritmo”.

Lascia un commento