I campionati della Le Mans Series si tingono di rosa supportate della FIA WIM

Nelle Le Mans Series è tempo di annunci, si susseguono notizie di esponenti femminili presenti in gare e campionati con il supporto della FIA WIM.
In questo periodo di ufficializzazioni vediamo tingersi cosi sempre più di rosa gli equipaggi   e Wheels&Heels non può che esserne felice e raccontarvelo.

Prima fra tutte la notizia della partecipazione di un trio femminile alla guida della Ferrari 488 GTE di Kessel Racing per la stagione 2019
Dopo la partecipazione alla Gulf 12 Hours, Manuela Gostner , ora, impegnata in Bahrein con il Ferrari Challenge, Rahel Frey e Michelle Gatting saranno infatti al via della ELMS con la storica squadra elvetica
Una grande novità per la European Le Mans Series in quanto sarà la prima volta che un equipaggio “rosa” prende parte alla serie.

Manuela Gostner, Rahel Frey e Michelle Gatting punteranno al vertice nella Pro-Am e saranno appoggiate anche dalla FIA Women in Motorsport Commission.
Michèle Mouton, presidente della commissione ha dichiarato: “Verrà mostrato cosa è possibile quando alle donne viene data la possibilità di competere in un ambiente misto con materiale di prim’ordine. Un grande ringraziamento va a Kessel Racing per aver fornito questa opportunità”.

Il trio è giunto al sesto posto assoluto nella Gulf 12 Hours ad Abu Dhabi, aggiudicandosi il secondo posto della categoria GT3 Pro-Am e ha dimostrato di poter lottare ad alti livelli. Il progetto è guidato da Deborah Mayer e Giacomo Piccini e vede come obiettivo futuro la partecipazione alla 24 ore di Le Mans.
“Non vediamo l’ora di iniziare questa nuova stagione – commenta Ronnie Kessel – Siamo un team unito e di grande esperienza, e siamo anche molto orgogliosi della nostra nuova avventura tutta femminile”.

Per l’inizio di questa avventura bisogna attendere aprile, mentre è pronto per fine febbraio un’altro equipaggio “total pink” nell’Asian Le Mans Series composto ancora dalla giovane Michelle Gatting con al fianco Katherine Legge e Margot Laffite.

Per il round finale dell’ALMS a Sepang, la FIA WIM supporterà il programma racing rivolto a tutte le donne asiatiche organizzato dalla giapponese Keiko Ihara.

Membro della Commissione e primo pilota donna a salire sul podio nel Campionato mondiale Endurance FIA, Keiko Ihara ha costituito il team R24, che ha già partecipato ai primi tre round dell’ALMS 2018/2019 con diversi piloti femminili, con l’obiettivo di sviluppare un programma di promozione delle donne negli sport motoristici in Asia.

Per le 4 ore di Sepang, la squadra sarà supportata dal marchio di orologi Richard Mille e schiererà una formazione al top al volante di una R24 Ligier LMP3 il prossimo 22-24 febbraio, oltre alla Gatting

“Questa iniziativa di Keiko è eccellente e ha dato a diverse donne pilota la possibilità di migliorare le proprie capacità di guida in questa famosissima Le Mans Series”, ha dichiarato Michèle Mouton, presidente della Commissione FIA Women in Motorsport in questa occasione. “Credo che le donne possano essere competitive nelle competizioni endurance e in quanto Commissione stiamo lavorando duramente per aprire più varchi nel Campionato mondiale Endurance FIA. Siamo quindi lieti che Keiko abbia preso questa iniziativa alla base della disciplina. Con il supporto di Richard Mille per questo evento finale, la squadra può schierare un equipaggio molto esperto e non vediamo l’ora di seguire i loro progressi “.

Sempre in crescita quindi la presenza di donne al volante in campionati e gare di livello internazionale quindi non ci resta che seguirle e tifare per loro!

Anna Mangione