Le Mans parla sempre più italiano!

Ore 12.00 italiane: Ginetta presenta la sua LMP1 che andrà a sfidare a Le Mans e nella stagione WEC Toyota, Dallara e Oreca. L’abbandono delle case ufficiali, prima Nissan, poi Audi ed infine Porsche, ha lasciato solo il team Giapponese (ma di base tedesca) come vettura ibrida, con alle calcagna un terzetto di vetture “private”. Se Oreca ha per mesi negato l’ingresso in LMP1 e Dallara si è lanciata per prima in pista finalmente il team inglese rivelerà la propria creatura. Un team di tutto rispetto è stato assemblato per creare una vettura che, nonostante l’assenza della parte ibrida e grazie ad un peso notevolmente inferiore, possa giocare uno scherzetto alla Toyota, una delle quali sarà guidata da Fernando Alonso. Paolo Catone e Adrian Reynard sono due vecchie volpi del Motorsport, molti tecnici ed aereodinamici di scuola F1 sono andati a rafforzare le fila del costruttore di Leeds. Per il motore, la prima vettura disporrà di un Mecachrome derivato da quello utilizzato sulle GP2, ma differenti motorizzazioni possono essere installate. Il telaio e la carrozzeria invece parlano italiano, realizzate da ARS-Tech, azienda della provincia di Teramo che ha sviluppato tutto ciò che concerne i materiali compositi, mettendo in campo soluzioni tecniche più che all’avanguardia, con l’obiettivo di infrangere tutti i record per una LMP1. Le Mans si avvicina sempre più e la bagarre sarà veramente dura, soprattutto grazie ad un regolamento “diverso” per auto ibride e non, con pesi, potenze e trazioni completamente diverse. Riusciranno Ginetta e le altre squadre a strappare alla Toyota una vittoria rincorsa da anni? Lo sapremo solo il 18 Giugno!

di @WernerJrQuevedo 

Alle ore 12:00 DIRETTA su Facebook

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Share Button