F1 I Vettel è fiducioso in un avvio positivo ed è felice di iniziare da Melbourne

Il ferrarista ha trionfato nelle ultime due edizioni e non vede l’ora di iniziare una nuova rincorsa iniziata

Siamo entrati nella settimana più attesa della stagione, quella del Gran Premio d’Australia. La sfida sarà nuovamente quella tra Ferrari e Mercedes, con la Red Bull targata Honda nel ruolo di terzo incomodo che soprattutto sul passo gara potrà essere molto temibile. I test invernali del Montmelò hanno mostrato una SF90 in grande spolvero, capace di giocarsela alla pari con le frecce d’argento, dominatrici fin qui dell’era turbo-ibrida iniziata nel 2014. Anzi, da ciò che è emerso in Spagna, la nuova rossa appare essere la macchina da battere, al netto di qualche problemino di affidabilità arrivato nella seconda settimana. La W10 ha usufruito di un grande pacchetto di aggiornamenti tra le due sessioni, che sembrano aver ridato al team di Brackley una grande competitività. Basterà per battere le Ferrari? Solo Melbourne potrà dircelo, ormai manca davvero pochissimo.

Uno dei più attesi all’Albert Park sarà senza dubbio Sebastian Vettel. Il tedesco si è imposto per la prima volta qui sulla Red Bull nel 2011, per poi ripetersi nelle ultime due edizioni al volante della Ferrari. Il tedesco arriva da una delle stagioni più difficile della sua carriera, a causa di un numero eccessivo di errori che ne hanno compromesso l’esito finale e la lotta contro Lewis Hamilton. Dovrà, per forza di cose, essere la stagione del riscatto. A fianco a lui anche un giovane rampante come Charles Leclerc, che di pressione ne metterà tantissima. Seb si è concesso ad un’intervista in cui è apparso piuttosto entusiasta di iniziare l’assalto al mondiale, fiducioso in una monoposto che appare velocissima: ”Sono davvero felice che si cominci a Melbourne, lo trovo un posto fantastico. L’atmosfera è speciale e tutti sono molto cordiali con te. La pista è difficile da interpretare, devi assettare la macchina alla perfezione per essere competitivo. Sei obbligato ad imparare le traiettorie perchè il fondo stradale è sconnesso. A noi piloti piace così e non vogliamo che venga riasfaltato, è una delle caratteristiche migliori di questo tracciato”.

”Ho dei bellissimi ricordi in Australia. Ho vinto negli ultimi due anni ma ritengo altrettanto speciale il debutto con la Ferrari nel 2015, quando sono andato subito a podio”. L’entusiasmo non manca di certo a Vettel, che sembra davvero convinto di avere tra le mani la miglior macchina dal suo approdo a Maranello. La concorrenza è comunque più agguerrita che mai ed Hamilton non starà di certo a guardare se vuole continuare ad insidiare i record di Schumacher. Domenica alle 6:10 del mattino avremo le prime risposte, ma 21 gare sono tante e la Ferrari dovrà capitalizzare al massimo ogni occasione, cosa che non è riuscita ultimamente agli uomini in rosso.

Lascia un commento