F1 I Helmut Marko non teme la Ferrari e guarda dritto alla Mercedes

Il super-consulente della Red Bull vede un Max Verstappen già in grado di lottare per il titolo

Helmut Marko è raggiante dopo l’ottimo debutto della Red Bull targata Honda in Australia. Max Vertappen ha chiuso al terzo posto, arrivando incollato alla Mercedes di Lewis Hamilton. Uno scenario che ha riportato il marchio nipponico sul podio, evento che non si verificava dal GP di Gran Bretagna 2008 con Rubens Barrichello, al volante di una Honda ufficiale. L’Australia ha detto che la RB15 ha un telaio da far invidia, ma anche che la nuova power unit è potente ed affidabile, avendo anche fatto segnare delle velocità di punta elevatissime. Christian Horner era molto ottimista dopo i test, quando aveva dato al suo team il ruolo di seconda forza, ma dietro alla Ferrari e davanti alla Mercedes. Purtroppo per la Scuderia di Maranello, il pronostico si è rivelato veritiero, ma con il team di Brackley in testa e la rossa al terzo posto.

Il super-consulente della Red Bull, Helmut Marko, ha parlato dell’inizio della stagione, guardando con ancor più ottimismo alle prossime gare: ”Siamo stati molto vicini alla Mercedes ed attualmente il nostro obiettivo è il primo posto. Non ci guardiamo indietro alla Ferrari, puntiamo sempre avanti quando ne abbiamo la possibilità. Se restiamo sulla buona strada potremmo giocarcela perchè non vogliamo arrivare terzi, ma a livello di ritmo gara eravamo al livello di Hamilton. Ora necessitiamo di maggior carico aerodinamico, dato che abbiamo progettato una vettura che ne ha di meno ed abbiamo poca resistenza. Molto positivo il comportamento del motore Honda, non abbiamo ricevuto neanche il minimo allarme. Per quanto riguarda Max, è stato semplicemente perfetto. Con la nostra macchina potrà lottare per il titolo, ne sono certo”.