F1, Arrivabene non scherza: “Io alla Juve?No resto in Ferrari!”

L’attuale team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, in occasione della presentazione della nuova livrea in Giappone, ha smentito le voci che lo vorrebbero alla Juventus e confermato il suo impegno alla causa del Cavallino.

Il futuro di Maurizio Arrivabene alla Ferrari pare avere un seguito o perlomeno è quello che lo stesso Maurizio ha detto senza mezzi termini in un intervista durante la presentazione, a Suzuka, della nuova livrea della Rossa targata Philp Morris.

Il 61enne bresciano negli ultimi giorni era stato accostato alla Juventus, visto la fuoriuscita di Beppe Marotta ed essendo già consigliere d’amministrazione della squadra torinese, era stata presa in considerazione la possibilità della sua promozione come direttore generale.

Invece lo stesso Arrivabene ha voluto smentire queste voci, ammettendo come il suo unico scopo è quello di vincere la causa Ferrari, sopratutto dopo il periodo non idiliaco che la scuderia di Maranello sta passando nelle ultime settimane: “Io sono alla Ferrari e il mio futuro sarà alla Ferrari” ha detto Maurizio senza troppi giri di parole.

Arrivabene fa parte ormai da tempo del Consiglio d’amministrazione della Juventus Football Club e questo ruolo sarà mantenuto anche nel prossimo futuro ma l’italiano non ha intenzione di prendersi ulteriori responsabilità all’interno del club torinese e concentrandosi solo sulla Ferrari.

“Io sono da anni un esponente del Consiglio d’Amministrazione della società e prima di assumere questo incarico a Maranello avevo la delega del controllo/rischi. Mi fa piacere restare nel cda, sempre che la nomina venga accolta nella prossima assemblea dei soci, e ne sono onorato. Ma il mio lavoro resta qui”.

Arrivabene quindi ha voluto mettere in chiaro la sua posizione e non potrebbe essere un caso che questa presa di posizione da parte del manager bresciano sia stata fatto proprio durante la presentazione della nuova livrea dove lo sponsor Philip Moriss, da ora in avanti, sarà sempre più presente all’interno della stessa Ferrari.

Potrebbe essere un volontà dello sponsor statunitense la permanenza di Arrivabene a capo della scuderia, raggiungendo nuovi accordi? Difficile trovare una risposta, ma intanto in borsa la Ferrari sta volando alto…

Giuly Bellani

Giuly Bellani

Sono una ragazza appassionata di F1 e Motorsport.