F1 Analisi Tecnica nuova Alfa Romeo F1 2019

In un periodo di presentazioni noiose, rendering camuffati, la discesa in pista dell’Alfa Romeo a Fiorano ha scatenato la curiosità degli addetti ai lavori.

In primis si sono viste molte soluzioni interessanti, alcune delle quali ci si aspetta di rivedere sulla vettura “proprietaria” del tracciato dello shakedown.

La prima cosa che colpisce è il musetto (freccia Rossa), un vero e proprio spettacolo di scomposizione dei flussi (in reatlà molto simile alla soluzione McLaren 2018), con 4 aree che gestiscono l’aria. Quello che colpisce di più però sono i flap “tronchi” (Freccia Gialla). Questa soluzione è un vero e proprio mistero. E’ improbabile che siano una soluzione definitiva, perchè si sprecherebbe molto carico e si perderebbe parte dello “scudo” degli pneumatici. Inoltre il loro andamento è molto inusuale,rialzandosi nettamente al centro fino al punto massimo consentito dal regolamento.

First run of the Alfaromeo sauber, Fiorano

Parrebbe quasi che la parte più esterna dei flap sia stata tagliata via e la sezione chiusa con del nastro d’alluminio (ma è difficile esserne certi). E’ comunque difficile comprendere il perchè di questa scelta, che sembra un vero e proprio controsenso. Notiamo un insolito S-duct molto incassato nella sezione del muso a differenza di molti concorrenti.

First run of the Alfaromeo sauber, Fiorano

Sopra l’halo troviamo un winglet , come l’anno passato, l’air intake sulla testa del pilota è molto complesso ed anche in questo caso i flussi sono deviati su 4 condotti, con il setto centrale che è in realtà il punto di applicazione dei carichi del roll hoop, oltre che fare da supporto della telecamera.

 

Pance per nulla in stile Ferrari (Freccia Azzurra), molto tradizionali, con il baffo superiore stile RBR 2018 ed il supporto bargeboard che nasconde il cono della Side Impact Structure. Una pletora di deviatori pieni di soffiaggi per guidare i flussi si trova davanti alle pance, molto strette. Specchietti con doppio supporto, come va di “moda” quest’anno.

First run of the Alfaromeo sauber, Fiorano

Posteriore (Freccia Arancione), che ricordiamo, proviene dalla Ferrari, mostra un doppio pilone ed il bulbo del DRS separato; le bandelle delle ali sono praticamente separate e sfrangiate e lo scarico mostra i due condotti wastegate sovrapposti tra di loro ed al tubo principale. Inusuale la copertura (di prototipazione rapida?) del braccetto posteriore della sospensione (Freccia Verde ), la cui funzione non è chiara: sarà aereodinamica o solo di protezione dagli occhi indiscreti dei tecnici avversari? Forse la monoposto più innovativa e “curiosa” finora mostrata, la “Sauber”, grazie a piloti di alto livello, investimenti ed il grosso supporto Ferrari, potrebbe rivelarsi la sorpresa del 2019. Sarà da vedere il rapporto tra i due “figli” Ferrari, con Haas e Alfa Romeo che sicuramente si ruberanno punti a vicenda.

di @WernerJrQuevedo

 

Lascia un commento